I nostri lavori

Poliuretano per isolamento termico sul blog di Poliureaitalia.it

I nostri lavori: diversi campi di applicazione per un risultato ottimale

Non tutti sanno che la poliurea è un elastomero poliureico dall’ottima capacità impermeabilizzante, progettato per offrire una buona resistenza anche in condizioni di stress molto particolari. La nostra esperienza maturata nel settore edile e la voglia di offrire sempre prodotti all’avanguardia ci hanno permesso di approfondire le nostre conoscenze sul campo e di ideare per la nostra clientela soluzioni personalizzate uniche nel loro genere, in grado di rispondere ad ogni necessità.

Un lavoro rifinito sotto ogni aspetto

Ponti e viadotti, ma anche piscine e terrazze: i nostri lavori comprendono campi di applicazione tanto ampi da non escludere nessuna possibilità. In ogni intervento, abbiamo cercato di offrire solo il meglio alla nostra clientela, intervenendo in maniera tempestiva ed efficace. Dal momento che la poliurea può sopportare temperature comprese tra i – 40° C e i + 100 °C, possiamo serenamente affermare che, salvo rare eccezioni, un intervento di applicazione professionale di uno strato di poliurea rende ogni ambiente perfettamente impermeabile a lungo e non richiede ulteriori modifiche. Anche le strutture in legno, ferro e calcestruzzo possono essere impermeabilizzate con la poliurea, offrendo risultati sorprendenti.

I vantaggi che non ti aspetti

I nostri lavori hanno conquistato anche i clienti più scettici. Ciò è stato possibile grazie non soltanto all’alta professionalità del nostro team, ma anche alla scelta di un materiale che si rivela versatile e adatto a diversi contesti. I nostri lavori, infatti, sono programmati in modo da limitare l’attività del cliente per un tempo estremamente breve e renderlo in grado di utilizzare gli spazi ristrutturati entro poche ore dal lavoro svolto: le superfici in poliurea sono calpestabili già dopo 60 secondi dall’applicazione, non mostrano giunti e sono interamente antiscivolo. Si tratta di vantaggi non da poco, offerti a chi ama le tecnologie al passo con i tempi.

La riflettanza solare della poliurea

Isolamento termico esterno

La poliurea, un polimero creato negli Stati Uniti negli anni ’60, è un materiale dai molteplici usi. Oggigiorno, assieme al poliuretano, un polimero simile, è largamente usata per l’impermeabilizzazione e per l’isolamento sia termico sia acustico di edifici civili e industriali, nonché di altre costruzioni. L’alta riflettanza solare della poliurea e la sua grande resistenza agli agenti atmosferici e agli urti la rendono un materiale ottimale anche perché non richiede una manutenzione costante. La sua applicazione, a spruzzo, è effettuata da personale altamente specializzato che la effettua in tempi rapidi e si assicura che il prodotto venga steso e si asciughi in modo ottimale.

I vantaggi della coibentazione

Evitare perdite di calore e conseguenti spese di riscaldamento sono esigenze sempre più sentite, come pure la necessità di isolare le nostre abitazioni dal calore causato dai raggi solari, riducendo l’uso del climatizzatore. Il poliuretano e la poliurea sono materiali coibenti, cioè insonorizzanti e non conduttori di calore, sempre più utilizzati nell’isolamento dei tetti. L’alta riflettanza solare della poliurea e la sua applicazione a spruzzo non invasiva consentono di isolare il tetto in modo ottimale. Poliurea Italia è l’azienda leader nella coibentazione degli edifici civili ed industriali; se desideri  far coibentare il tetto di un edificio affidati a noi e richiedi un sopralluogo ed un preventivo  gratuito!

La riflettanza solare della poliurea

La riflettanza solare è la capacità di un materiale di riflettere i raggi del sole e il cui valore va da 0, per una superficie completamente assorbente, a 1 o 100%, per una superficie completamente riflettente. L’alta riflettanza solare della poliurea consente di utilizzarla per coibentare le coperture degli edifici. Un tetto trattato con la poliurea, che è un materiale ad alta riflettanza solare, isola l’edificio e diminuisce l’assorbimento dei raggi solari. Ne consegue un grande risparmio nei costi della climatizzazione estiva, nonché una migliore  vivibilità degli spazi interni. La poliurea può essere usata su tetti di ogni tipo, ha una lunga durata nel tempo e l’ulteriore vantaggio di impermeabilizzare e di insonorizzare l’edificio trattato.

Contattaci per un consulto gratuito

Impermeabilizzazione poliurea sul blog di Poliureaitalia.it

Contattaci per un consulto gratuito: scopri la soluzione che fa per te

Hai bisogno di impermeabilizzare o di isolare una superficie? Scopri tutti i vantaggi offerti dalla poliurea e dal poliuretano. I servizi che offriamo riusciranno a soddisfare anche le tue migliori aspettative. Grazie a questi innovativi materiali, infatti, è possibile intervenire su qualsiasi tipo di superficie. Che tu abbia bisogno di un intervento in ambito civile o in campo industriale, non devi far altro che richiedere un servizio personalizzato. I nostri consulenti sono pronti a consigliarti la soluzione più adatta: contattaci per un consulto gratuito e richiedi subito un preventivo su misura delle tue esigenze!

I servizi che abbiamo pensato per te

Mettiamo a disposizione un’ampia gamma di servizi da scegliere in base alle specifiche preferenze e necessità del cliente. In base alle caratteristiche della superficie e al contesto, nello specifico, proponiamo l’isolamento con poliuretano a spruzzo, l’incapsulamento dell’amianto e molti altri interventi rapidi ed efficaci. La qualità dei nostri servizi ti sorprenderà fin da subito. Al tempo stesso, la particolare lavorazione che offriamo ai clienti consente di evitare la demolizione delle superfici esistenti. In altre parole, dopo aver terminato il lavoro, non occorre smaltire in materiali di risulta e sostenere i costi associati a questa procedura. Il tipo di lavorazione, inoltre, riduce in maniera significativa le tempistiche di intervento. Per maggiori dettagli, contattaci per un consulto gratuito!

Perché scegliere noi per i tuoi lavori?

I nostri interventi non si caratterizzano esclusivamente per la qualità, per l’efficienza e per la rapidità. In primo luogo, i servizi vengono personalizzati su misura delle necessità e delle richieste del cliente. Al tempo stesso, gli interventi con poliurea e poliuretano offrono vantaggi anche sul lungo periodo. Una volta trattate, infine, le superficie assumono delle caratteristiche chimico-fisiche in grado di assicurare una significativa durata nel tempo. Vuoi saperne di più? Contattaci per un consulto gratuito!

 

Impermeabilizzazione tetto piano

impermeabilizzazione tetto piano

Il tetto piano

Il tetto piano, così come anche le coperture calpestabili, è soggetto all’azione di diversi fattori che ne  limitano la durata operativa: lunghi periodi di esposizione a calore e temperatura elevati; sollecitazioni meccaniche; variazioni termiche improvvise e azione deleteria dei raggi ultravioletti. Inoltre, se il tetto è praticabile, anche la protezione deve avere caratteristiche di calpestabilità e se, al contrario, il tetto non si può praticare, l’impermeabilizzante deve comunque garantire una buona resistenza agli agenti atmosferici.

Impermeabilizzazione tetto piano

Oggi, l’impermeabilizzazione tetto piano può contare su diverse soluzioni. Una di queste è l’utilizzo della poliurea, un elastomero poliureico con ottime qualità prestazionali. Innanzitutto il prodotto di presenta in forma liquida e si applica in modo tale da formare un unico manto coprente, esente da pericolosi punti di giunzione nei quali, col tempo, potrebbe infiltrarsi l’acqua. La sua applicazione deve essere necessariamente eseguita da personale specializzato, poiché la macchina utilizzata per l’operazione opera ad una pressione di esercizio di 250 bar, con il liquido che raggiunge una temperatura di 80 °C circa. Il tempo di reazione della poliurea, circa due secondi, unito al rapido indurimento (entro gli 8 secondi), la rendono un prodotto idoneo all’utilizzo su tutti i tipi di coperture, da quelle piane a quelle inclinate, fino alle operazioni su pareti o elementi verticali.

Ulteriori caratteristiche della poliurea

La poliurea è calpestabile quando siano trascorsi 60 secondi dalla sua applicazione e si può utilizzare in un lasso di temperature che va da -40 °C  fino a + 100 °C.  Il fatto di avere un raggio di operabilità così ampio permette di poterla applicare praticamente in qualunque periodo dell’anno. Ad asciugatura avvenuta, il manto che se ne origina è praticamente antiscivolo e il prodotto è completamente colorabile in tutte le tinte RAL, qualora particolari esigenze estetiche lo richiedessero. Il suo utilizzo non è relegato alle nuove costruzioni: per le sue caratteristiche è in grado di incapsulare ogni tipo di supporto, compreso l’amianto; una proprietà utile in caso di ristrutturazioni.

Isolamento termico muri perimetrali

isolamento termico muri perimetrali

Il tipo di isolamento

Isolare vuol dire, in termini tecnici, preservare una struttura nelle sue caratteristiche iniziali e tenerla lontana da effetti che possono incidere sulla sua funzionalità, sulla sua qualità e sul suo aspetto estetico. L’isolamento termico muri perimetrale rappresenta una possibilità reale ed efficiente per proteggere l’edificio dagli agenti atmosferici esterni che danneggiano, in misura diversa e con tempistiche diverse, la funzionalità dell’edificio provocando crepe, infiltrazioni e scolorimenti nei migliori dei casi. Le muffe, l’umidità e la caduta dell’intonaco sono conseguenze più incisive. Isolare un edificio vuol dire, in secondo luogo, risparmiare non solo in termini di manutenzione ma anche rispetto al mantenimento costante della temperatura interna non più soggetta a inutili dispersioni; l’obiettivo consiste infatti nel ridurre il trasferimento di calore.

Vantaggi

Il più importante aspetto a favore dell’isolante in poliuretano è che, a parità di spessore rispetto a differenti soluzioni, esso ottiene maggiori risultati. E’ quindi meno invasivo e rispetta lo spazio a disposizione senza comportarne eccessive riduzioni. L’isolamento termico muri perimetrali attraverso il poliuretano garantisce importanti vantaggi interni oltre che esterni poiché protegge il muro creando una barriera coibente dalle alte prestazioni. E’ leggero, dura nel tempo, non si deforma se esposto a temperature basse o elevate, è impermeabile, è sicuro nell’applicazione e nell’uso, veloce e in linea con i parametri ambientali e per la salute dell’uomo.

Gli utilizzi

L’isolamento termico muri perimetrali si adatta a qualsiasi muro esterno realizzato in materiali diversi e aderisce senza problemi a superfici differenti e anche dalle diverse forme. Il poliuretano garantisce la funzionalità senza nessun intervento di manutenzione per tutta la durata di vita dell’edificio; utilizzabile sia per ristrutturazioni su edifici antichi che per strutture nuove. Le precise caratteristiche di questo materiale riducono il propagarsi di incendi ed esso resta ben saldo anche se sollecitato dal passaggio, carico e scarico di attrezzi pesanti nelle sue vicinanze.

Comparazione tra le prestazioni della poliurea e altri polimeri

ca97d8220436734cb13f58a74dd55b7017555e66

I vantaggi sicuri

I principali vantaggi dell’applicazione della poliurea rispetto all’utilizzo di altri polimeri sono i seguenti: i tempi di applicazione e di effettivo utilizzo che si attestano intorno a un giorno lavorativo, la possibilità di transito dopo le 24 ore, l’elevata flessibilità, elasticità e continuità della membrana, la durata del prodotto che si aggira intorno ai 20 anni e la garanzia di efficienza e funzionalità che si aggira invece intorno ai 10 anni. Questo sarebbe sufficiente a scegliere di impermeabilizzare e isolare le superfici con la poliurea piuttosto che con l’utilizzo di altri polimeri. Ma vediamo nel dettaglio perché.

Prestazioni eccellenti

La poliurea viene applicata con erogatore ad alta pressione a spruzzo e il suo composto è privo di solventi ed inodore, per garantire il rispetto delle condizioni ambientali. Aspetto questo non sempre assicurato con l’impiego di altri polimeri. Le alte prestazioni della poliurea riguardano poi, in aggiunta, l’ampia possibilità di applicazione anche in condizioni di temperatura ambientale sicuramente poco agibili; la velocità di polimerizzare le componenti molecolari al suo interno si realizza anche a temperature estreme. La poliurea è indubbiamente, se paragonata ad altri polimeri, quella che possiede non solo la maggiore resistenza al contatto con sostanze corrosive, oli e solventi abrasivi ma essa resiste in modo eccellente anche a scosse e a vibrazioni della superficie nonché a scosse di tipo termico.

Confronti

Spesso i polimeri si presentano in blocchi rigidi seppur di peso molto inferiore rispetto a pannelli di altri materiali. Tuttavia è proprio nella caratteristica intrinseca dell’applicazione in loco, che le prestazioni della poliurea eccedono. L’applicazione con erogatore permette di assicurare il riempimento di qualsiasi fessura arginando crepe e avvallamenti e uniformando e livellando la superficie eliminando qualsiasi difetto operativo. La poliurea nella sua applicazione, elimina una serie di problematiche importanti e spesso onerose riferite al trasporto, alle tempistiche di impiego e alla manutenzione

I sistemi di impermeabilizzazione

sistemi di impermeabilizzazione

I vantaggi

La poliurea utilizzata nei sistemi di impermeabilizzazione è largamente impiegata nel settore edilizio per la copertura di ampi superfici industriali, domestiche e operative siano esse interne ed esterne. La preferenza per questo tipo di materiale deriva da una serie di proprietà e qualità che la poliurea detiene rispetto ad altri materiali e grazie ai quali si possono considerare numerosi vantaggi. Essa è ugualmente utilizzabile sia per gli edifici in costruzione che per quelli già esistenti, permette di creare uno strato continuo perfettamente aderente alla superficie senza gravare su di essa. Grazie alla facilità di applicazione e alla velocità di asciugatura, lo strato della superficie in poliurea è, dopo pochissimo tempo, idoneo al transito di qualsiasi oggetto o persona e utilizzabile secondo le necessità spaziali e lavorative da svolgere su di esso.

Le caratteristiche

I sistemi di impermeabilizzazione prodotti in poliurea possiedono alte caratteristiche di resistenza chimica ed elasticità, essi resistono a temperature elevate e non si deteriorano garantendo così il benessere dell’operatività interna sia per gli uomini che per le attrezzature. Grazie all’impermeabilizzazione dell’area infatti si evitano i problemi di umidità e infiltrazioni di liquidi che possono causare muffe sulle pareti e arrugginimenti sui macchinari provocando danni alla salute dell’uomo e problematiche di vario tipo ai macchinari e alla struttura.

Le proprietà

L’eliminazione di ogni giunzione sopprime qualsiasi possibilità all’acqua di infiltrarsi e circolare al di sotto del rivestimento e questo vantaggio è tale da garantire la lunga durata di riuscita del prodotto il quale non necessità di alcuna attività di manutenzione. I sistemi di impermeabilizzazione di questo tipo vanno bene per qualsiasi tipologia di superficie e riescono facilmente ad intervenire, ad esempio, su sistemi di impermeabilizzazione già presenti e danneggiati come guaine e pannelli di altro tipo, per riempire gli spazi laddove la copertura sia venuta a mancare e per livellare e compattare l’intera area.

Benessere interno e risparmio con l’impermeabilizzazione a spruzzo

impermeabilizzazione a spruzzo

Più comfort con l’impermeabilizzazione a spruzzo

All’interno della propria abitazione, per poter creare un ambiente confortevole, si devono tenere lontani una serie di fastidiosi intrusi: rumore, caldo o freddo eccessivi, umidità e il formarsi della muffa non sono certo ospiti graditi. La messa in atto di un isolamento termico e acustico adeguato è quindi una garanzia che ci permette di godere di uno stato di benessere fra le mura di casa. Ma quale soluzione scegliere fra le tante attualmente utilizzate? Risultati sicuri e decisamente apprezzabili vengono segnalati a seguito dell’impiego del poliuretano a spruzzo utilizzato come rivestimento isolante. A fianco dell’efficacia, anche i costi contenuti rendono questo materiale fortemente competitivo rispetto ad altri impiegati con il medesimo scopo.

Una lavorazione con tanti vantaggi

La tecnica dell’impermeabilizzazione a spruzzo di poliuretano nell’ambito dell’isolamento termico e acustico degli edifici sta riscuotendo sempre maggior successo anche perché sia la pratica quotidiana sia le ricerche in merito, ne confermano l’efficacia e la praticità. Sicuramente non trascurabile, fra i tanti vantaggi offerti da questa lavorazione c’è la possibilità di non dover modificare la struttura portante della casa. Per ottenere i risultati promessi, infatti, non occorre aggiungere nuove strutture ai pavimenti o alle pareti ma è sufficiente tinteggiare le zone da isolare con un prodotto apposito e dall’elevato potere impermeabilizzante. Il poliuretano a spruzzo affianca alle ottime proprietà fisiche e chimiche una totale assenza di invasività e la completa assenza di scarti da smaltire.

Versatilità del poliuretano a spruzzo

Questo materiale decisamente innovativo si presta, con eccellenti risultati, anche come isolante e impermeabilizzante destinato non solo alle abitazioni. Trova grande impiego anche per impermeabilizzare la base delle piscine, delle terrazze, dei giardini e delle fondamenta. Se applicato in modo corretto elimina definitivamente il problema della muffa e della condensa, decisamente dannose anche per la salute, sia negli ambienti chiusi sia in quelli aperti.

Impermeabilizzazione giardini pensili

impermeabilizzazione dei giardini pensili

I giardini pensili

I giardini pensili più famosi della storia sono sicuramente quelli che il re di babilonia, Nabucodonosor II, fece costruire nell’omonima città. Questo tipo di giardini ha poi avuto largo utilizzo in tutte le epoche, soprattutto per motivazioni estetiche. Oggi, in piena epoca “green” non poteva che essere uno dei protagonisti del suo tempo, soprattutto nella variante del cosiddetto tetto verde. Naturalmente, sarebbe riduttivo ricondurre tutto ad un mero utilizzo della vegetazione e del terreno ad esclusivi scopi di isolamento termico; i giardini pensili si utilizzano ove si vorrebbe godere del verde della natura, ma non vi è abbastanza spazio per crearne  al piano di campagna.

Impermeabilizzazione giardini pensili

Come tutte le opere, anche il giardino pensile necessita di un progetto che tenga conto delle dimensioni, dei calcoli strutturali di sopportazione dei carichi, di un sistema di irrigazione e dell’impermeabilizzazione dell’intera struttura. Sì, perché impermeabilizzazione dei giardini pensili non è assolutamente una voce secondaria nella progettazione, prima, e nella realizzazione, poi, dell’idea iniziale. La loro creazione deve opporre adeguata resistenza a due fattori negativi di questa tipologia di lavori: il deterioramento nel tempo del materiale utilizzato e le eventuali giunture che potrebbero essere perforate dalle radici.

Eseguire una buona impermeabilizzazione giardini pensili

Un prodotto ampiamente utilizzato oggigiorno è la poliurea, un elastomero poliureico. Si tratta di un materiale che ha bisogno di un’attrezzatura elettromeccanica per poter essere distribuito sulla superficie e quindi è necessario rivolgersi a professionisti, per l’esecuzione del lavoro, anche perché già la sola pressione di esercizio a cui viene applicata si aggira sui 250 bar, con una temperatura di 80 °C. Alla fine del trattamento viene creato uno spessore di 2-3 millimetri intorno alla superficie trattata. Il grosso vantaggio di questo materiale è la sua velocità di reazione: 2 secondi circa, questo permette di lavorare su qualsiasi inclinazione, anche in verticale. Il resto sarà compito del giardiniere.

Impermeabilizzazione viadotti con la poliurea a spruzzo

impermeabilizzare i viadotti

L’importanza dell’impermeabilizzazione viadotti

L’impermeabilizzazione viadotti oltre a essere sancita dalla legge risulta essere importantissima per prevenire un veloce deterioramento di queste strutture. I viadotti, infatti, sono particolarmente esposti e sensibili all’azione degli agenti atmosferici. Risentono, infatti, dei cicli di gelo e disgelo, delle infiltrazioni di acqua e di sostanze chimiche che le porterebbero facilmente al degrado. Il modo migliore dunque per prevenire danni e usure è quella di isolare i viadotti, mettendoli al sicuro da tutti questo agenti atmosferici e chimici. Una delle soluzioni migliori per impermeabilizzarli è sicuramente la poliurea a spruzzo.

Che cos’è la poliurea a spruzzo?

Con poliurea a spruzzo si intende una particolare modalità di applicazione del poliuretano, un materiale plastico fortemente isolante fortemente elastico, robusto e resistente. Il poliuretano è un materiale carrabile, pedonabile, che resistente all’invecchiamento e alle abrasioni. L’applicazione della sostanza attraverso uno spruzzo, avviene grazie a una macchina al cui interno vi sono particolari condizioni di pressione e temperatura. Aziende come Poliureaitalia si servono di strumenti sofisticati e tecnologici che permettono al momento della solidificazione del materiale, di mantenere uno spessore compreso tra i 2 e i 3 millimetri.

Vantaggi della poliurea a spruzzo

Perché scegliere per impermeabilizzare i viadotti la poliurea a spruzzo? Oltre ad alcune caratteristiche del materiale che abbiamo già descritto, e che lo rendono particolarmente vantaggioso, altre due sono le peculiarità che fanno del poliuretano un materiale privilegiato nell’edilizia. La prima è sicuramente la presa rapida: una volta spruzzato, infatti, esso si solidifica nel giro di quindici, al massimo trenta secondi. Questo significa che un lavoro di impermeabilizzazione di un viadotto sarà estremamente rapido e non causerà disagi alla circolazione. La seconda peculiarità è costituita dalla grande adattabilità di questo materiale che può essere applicato su qualsiasi tipologia di superficie, qualunque sia la sua forma

1 11 12 13 17