L’importanza dell’impermeabilizzazione dei muri esterni

Impermeabilizzare i muri esterni vuol dire prendersi cura della propria casa prevenendo danni estetici e strutturali con conseguenti sprechi di denaro.

Rendere i muri esterni impermeabili significa non solo proteggerli dall’umidità e dalle infiltrazioni d’acqua, ma anche prevenire l’erosione dell’intonaco e la formazione di muffe e funghi sulle pareti.

In questo modo è possibile valorizzare la propria casa sia dal punto di vista estetico che funzionale, risparmiando tempo e denaro sul medio/lungo termine grazie alla pressoché totale assenza di manutenzione.

La poliurea a spruzzo nell’impermabilizzazione dei muri esterni

Un ruolo fondamentale per l’impermeabilizzazione dei muri esterni è svolto dalla poliurea a spruzzo, un’innovativa tecnica di rivestimento che consente di isolare le pareti controterra dalle infiltrazioni e dalla condensa.

Grazie ad essa si può quindi evitare di ricorrere a pesanti lavori di impermeabilizzazione strutturale, che necessitano spesso di interventi invasivi e particolarmente costosi.

Non a caso, la poliurea a spruzzo rappresenta la soluzione più richiesta per l’isolamento delle pareti esterne, in particolare laddove sussistano le condizioni scatenanti per fenomeni di capillarità e umidità di risalita.

Impermeabilizzazione dei muri esterni con la poliurea: i vantaggi

La poliurea a spruzzo è una resina isolante a base di poliuretano espanso che si applica direttamente sulle superfici dei muri esterni in modo facile e  veloce. Lo strato di poliurea si asciuga rapidamente senza colare o lasciare residui antiestetici, inoltre previene la formazione di muffe e funghi sulle pareti in modo naturale e senza la necessità d’interventi esterni.

Fra gli ulteriori vantaggi offerti dall’impermeabilizzazione dei muri esterni con la poliurea a spruzzo vi è il risparmio sui costi di manutenzione delle pitture murarie. Applicando un rivestimento isolante in poliuretano sui muri perimetrali si può infatti evitare il ricorso alle pitture esterne e, soprattutto, il rifacimento periodico dell’intonaco a seguito delle infiltrazioni d’acqua