Coibentazione solaio calpestabile con il poliuretano

Il poliuretano rappresenta un’ottima soluzione per la coibentazione dei solai calpestabili. In molti appartamenti e uffici, infatti, è possibile trovare locali a diretto contatto con l’esterno o con ambienti non riscaldati. I sottotetti e i solai, nello specifico, tendono a disperdere il calore che viene accumulato all’interno dell’appartamento. Per tale ragione, questi spazi risultato poco confortevoli dal punto di vista termico; non bisogna sottovalutare, al tempo stesso, gli sprechi di energia causati da questo fenomeno. Un ultimo aspetto da prendere in considerazione è quello economico: gli ambienti non isolati, infatti, vanno a determinare un costo sulla bolletta. Per tutte queste ragioni, è indispensabile prendere in considerazione l’opportunità di coibentare i solai calpestabili.

Coibentazione solaio calpestabile: quale soluzione scegliere?

Per evitare che il solaio confinante con il sottotetto determini continue variazioni di temperatura all’interno dell’appartamento, è necessario coibentare questo ambiente. In caso contrario, il solaio calpestabile risulterà eccessivamente freddo durante l’inverno e troppo caldo durante la bella stagione. Per ripristinare il corretto equilibrio termico, è possibile optare per una coibentazione con poliuretano. Questo materiale isolante consente di ridurre al minimo le dispersioni di calore e gli sprechi di energia, evitando al tempo stesso la formazione di muffa e condensa. L’ambiente, in altre parole, diventa molto più confortevole e vivibile durante tutto l’anno.

Come realizzare la coibentazione del solaio calpestabile?

Per la coibentazione del solaio calpestabile, occorre fare riferimento a un’azienda che offre servizi di impermeabilizzazione e isolamento delle superfici. Rivolgersi a un professionista significa assicurarsi un risultato di qualità e in grado di durare nel corso del tempo. Un ambiente isolato con poliuretano, nello specifico, presenta una temperatura stabile e sempre adeguata. In tal modo, non si rischia di andare incontro a un significativo spreco di energia e di affrontare una spesa eccessiva per il riscaldamento e per il condizionamento dei vari ambienti.