Author Archive Poliurea Italia

Cosa puoi costruire con la poliurea

[h1]Cosa puoi costruire con la poliurea? della nostra azienda[/h1]

Elastomero “imparentato” con il poliuretano, la poliurea e` largamente impiegata nella coibentazione di edifici e altre strutture. Le ottime capacita` isolanti (contro caldo e freddo, rumori e umidita`), rendono infatti la poliurea praticamente onnipresente nell’edilizia abitativa e industriale odierna.

[h2]Cosa puoi costruire con la poliurea? nella tua casa[/h2]

Ecco di seguito qualche esempio di cosa puoi costruire con la poliurea?:

[u]Copertura per tetti piani[/u]. Una protezione resistente alla pioggia, ma anche all’azione dei raggi ultravioletti, al vento, al freddo, e agli effetti del tempo. Calpestabile gia` dopo pochi secondi dall’applicazione.

[u]Isolamento termico dei muri perimetrali[/u]. Finalizzata al risparmio energetico e al benessere di coloro che abitano l’immobile, una coibentazione in poliurea possiede un potere isolante significativamente maggiore – a parita` di spessore – rispetto alla generalita` delle altre sostanze comunemente impiegate a tale scopo.

[u]Ripristino di guaine[/u]. La presenza di guaine in buone condizioni e` un elemento imprescindibile dell’abitabilita` di case private ed edifici pubblici. Quando le guaine mostrano segni di usura, la poliurea puo` servire a ripristinarne l’efficienza.

[h2]Cosa puoi costruire con la poliurea? nella tua citta`[/h2]

[u]Impermeabilizzazione di giardini pensili[/u]. Nuova frontiera del verde in citta`, i giardini pensili sono utili ad ammortizzare gli effetti dell’inquinamento prodotto da veicoli e caldaie. E poi… sono una meraviglia per gli occhi! Richiedono, pero`, un’opera di impermeabilizzazione a dir poco ottima. La poliurea, distribuita con erogatori a spruzzo, crea uno strato uniforme privo di giunzioni e fessure – praticamente impenetrabile dall’acqua – che si rivela particolarmente indicato per questo tipo di lavori.

[u]Impermeabilizzazione di viadotti[/u]. Il manto stradale e` una superficie particolarmente esposta agli agenti atmosferici e chimici, che possono abradere l’asfalto e infiltrarsi negli strati sottostanti della struttura. Quando si tratta di viadotti e strade sopraelevate, la prevenzione di tali rischi diventa ancora piu` “vitale”. Anche in questo caso, la poliurea risulta una scelta molto efficiente, sia per le elevate prestazioni tecniche sia per la rapidita` di applicazione.

Poliurea per rivestimenti industria navale

L’utilizzo della poliurea in ambito navale

La poliurea per rivestimenti nell’industria navale rappresenta la soluzione perfetta per preservare l’aspetto e la piena funzionalità delle strutture di navi e imbarcazioni, e di ogni altro elemento presente a bordo ed esposto a deterioramento per uso o per l’azione degli agenti atmosferici.

Lo speciale composto che viene spruzzato sullo scafo, sui pontili e su ogni altra superficie che necessiti di protezione, svolge un’efficace azione di salvaguardia nei confronti della salsedine e del contatto diretto con l’acqua. A seconda del tipo di nave su cui viene eseguito l’intervento, l’applicazione si può limitare alle superfici calpestabili e allo scafo, già in ambito cantieristico, oppure può eseguirsi sugli elementi accessori che potrebbero essere soggetti a fenomeni di ruggine e corrosione.

Poliurea per rivestimenti per l’industria navale

Ideale da utilizzare su ponti e pareti esterne, la poliurea può essere utilizzata anche negli ambienti interni. Molto efficace risulta il suo utilizzo su imbarcazioni di media grandezza come gli yacht, anche per proteggere le sedute, in modo assolutamente igienico ed ergonomico.

L’applicazione della poliurea per rivestimenti nell’industria navale rappresenta un’ottima soluzione anche sulle navi cisterna o da carico, per la copertura di vasche e cisterne destinate a contenere diversi tipi di prodotti industriali. Assai diffuso è l’utilizzo della poliurea anche su determinati elementi, strutturali o decorativi, delle navi da crociera.

Impermeabilizzazione e longevità garantite

Poliurea Italia è specializzata da oltre 25 anni nell’applicazione professionale di poliurea a spruzzo in ogni ambito civile e industriale, ivi compresa la cantieristica navale. L’efficacia della poliurea per rivestimenti nell’industria navale è ormai ampiamente comprovata ed è idonea a soddisfare ogni esigenza in termini di conservazione e protezione di superfici ed elementi dell’imbarcazione.

La speciale modalità di applicazione a spruzzo consente di utilizzare questo composto anche su superfici complesse, irregolari e con presenza di elementi che ostacolerebbero la posa di un diverso tipo di impermeabilizzazione. L’omogeneità della superficie trattata rende questo materiale la soluzione ideale per il trattamento di qualsiasi tipo di nave o imbarcazione.

Il poliuretano come isolante termico

ripristino di vecchie guaine

Poliuretano: un materiale isolante versatile e di facile applicazione

Ricorrere ad un isolante termico significa poter risiedere in un edificio caratterizzato dal massimo livello di comfort abitativo, risparmiando sui consumi di combustibile e, allo stesso tempo, vedendo ridursi le emissioni di sostanze nocive.

Tra le diverse soluzioni esistenti, il poliuretano rappresenta una delle più diffuse.

Tale materiale è disponibile sul mercato sia in veste di lastre e pannelli, che sotto forma di poliuretano espanso a spruzzo. Per quanto concerne i pannelli, i consumatori hanno l’opportunità di scegliere tra una vasta varietà di misure, spessori e densità, scegliendo anche se optare per una lastra “nuda”, o dotata di particolari rivestimenti. In edilizia si fa spesso ricorso ai pannelli per pareti, pavimenti ed intercapedini.

I punti di forza del poliuretano come isolante termico

Il poliuretano come isolante termico a spruzzo ha come punti di forza la rapidità del trattamento, la convenienza e la grande versatilità, tanto da essere adottato sia in edilizia industriale che civile. Grazie alla rapidità di reazione è possibile applicarlo senza problemi anche su pareti disposte in verticale; viene infatti il rischio che possa scivolare verso il basso. Tra i diversi materiali sul mercato, il poliuretano come isolante termico garantisce prestazioni migliori a parità di spessore. Questa caratteristica ne favorisce l’impiego soprattutto nel caso di ristrutturazioni, non rendendo necessario rinunciare a preziosi spazi abitativi.

 

L’adattabilità del poliuretano alle diverse situazioni

Le persone che decidono di fare ricorso al poliuretano in schiuma hanno a disposizione un materiale noto per la sua capacità nel penetrare in modo ottimale in intercapedini, cavità e controsoffitti. In pratica, può essere utilizzato in quelle situazioni nelle quali non è possibile adottare un foglio di materiale isolante. Inoltre, la schiuma si rivela un’ottima soluzione per coibentare tubi del riscaldamento e canaline dell’aria condizionata. Chi desidera affidarsi al poliuretano come isolante termico può rivolgersi a poliureaitalia.it, realtà affermata nel campo dell’isolamento degli edifici.

Incapsulare l’Eternit con la poliurea

incapsulamento dell'amianto

Bonifica amianto: incapsulare l’Eternit con la poliurea conviene

Chiunque abbia la necessità di bonificare degli edifici dotati di coperture in Eternit deve spesso affrontare delle spese non indifferenti. I costi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto, del resto, possono essere molto elevati sia per ragioni procedurali che per l’impiego di misure di sicurezza straordinarie.

Fortunatamente, oggi è possibile affrontare la bonifica delle strutture in amianto con una soluzione più semplice, economica ed ecologica: l’incapsulamento dell’Eternit con la poliurea a spruzzo.

Questa particolare tecnica consente infatti di mettere in sicurezza le coperture contenenti amianto in pochissimo tempo e con una spesa irrisoria, senza ricorrere ad interventi invasivi.

Come incapsulare l’Eternit con la poliurea

La messa in sicurezza delle coperture in Eternit non invasiva prevede l’utilizzo di un primo strato di poliuretano espanso che serve a inglobare le fibre nocive di amianto/asbesto in modo definitivo. Il poliuretano garantisce infatti la formazione di un rivestimento monolitico, isolante e privo di ponti termici, che previene la dispersione delle fibre d’amianto, fungendo al tempo stesso da coibentante per il tetto. La seconda fase dei lavori consiste invece nell’incapsulamento dell’Eternit con la poliurea a spruzzo in modo da garantire la massima protezione della struttura e la sua totale impermeabilità.

Il vantaggio di incapsulare l’Eternit con la poliurea

Incapsulare l’Eternit con la poliurea vuol dire creare un rivestimento duraturo in grado di prevenire la dispersione delle fibre d’amianto garantendo inoltre la massima resistenza sia alle alte che alle basse temperature.

Oltre ai vantaggi derivanti dall’isolamento termico, bisogna considerare la perfetta impermeabilizzazione del tetto e la facilità d’applicazione anche su superfici particolarmente complesse.

L’incapsulamento dell’Eternit con la poliurea a spruzzo permette inoltre di abbattere i costi per la manodopera e lo smaltimento del cemento amianto, riducendo di conseguenza anche l’impatto sull’ambiente.

Incapsulare l?eternit con la poliurea

Incapsulare l?eternit con la poliurea

Incapsulare l?eternit con la poliurea

Incapsulare l?eternit con la poliurea

Poliurea per rivestimento bagni pubblici

Poliuretano e poliurea spray sul blog di Poliureaitalia.it

[p]La poliurea per il rivestimento dei bagni pubblici è solo uno dei campi di applicazione che può trovare questo particolare elastomero dalle proprietà isolanti. Grazie alla competenza del suo team di lavoro ed all’esperienza accumulata in oltre vent’anni di attività, l’azienda Poliurea Italia è in grado di gestire questa tecnica di impermeabilizzazione in tutta sicurezza e convenienza. La caratteristica più importante che rende la poliurea ideale per rivestire superfici di diverso tipo, destinate sia ad un uso civile che industriale, è rappresentata proprio dalla sua elasticità.[/p]

[h2]Caratteristiche del materiale[/h2]

[p]Le proprietà chimiche e fisiche della poliurea permettono di risolvere il problema di scarso isolamento delle superfici. Rivestire queste ultime con poliurea a spruzzo significa in altre parole garantire una notevole protezione contro eventuali infiltrazioni d’acqua ed eccessiva umidità. Si comprende pertanto quanto indicato sia l’uso della poliurea per il rivestimento dei bagni pubblici, le cui pareti perimetrali devono poter godere di un buon livello di impermeabilizzazione. Non meno essenziale ai fini di questo particolare utilizzo è la resistenza che la poliurea presenta nei confronti degli acidi.[/p]

[h2]Tempi e modalità di applicazione della poliurea[/h2]

[p]I tempi di applicazione della poliurea per il rivestimento dei bagni pubblici possono dirsi estremamente rapidi. Grazie all’utilizzo di appositi macchinari di ultima generazione, infatti, l’azienda Poliurea Italia è in grado di completare le operazioni di rivestimento di ogni tipo di superficie in poco tempo, garantendo un lavoro efficiente oltre che impeccabile dal punto di vista estetico e qualitativo. Con la tecnica della poliurea a spruzzo, il prodotto aderisce alla perfezione su ogni parte della superficie che si intende trattare, senza lasciare nessuno spazio scoperto. Circa sei secondi sono sufficienti per ottenere il completo indurimento del prodotto, garantendo così un’applicazione rapida ed efficiente della poliurea per il rivestimento dei bagni pubblici.[/p]

Impermeabilizzazione muri esterni

Impermeabilizzare parete esterna sul blog di Poliureaitalia.it

L’importanza dell’impermeabilizzazione dei muri esterni

Impermeabilizzare i muri esterni vuol dire prendersi cura della propria casa prevenendo danni estetici e strutturali con conseguenti sprechi di denaro.

Rendere i muri esterni impermeabili significa non solo proteggerli dall’umidità e dalle infiltrazioni d’acqua, ma anche prevenire l’erosione dell’intonaco e la formazione di muffe e funghi sulle pareti.

In questo modo è possibile valorizzare la propria casa sia dal punto di vista estetico che funzionale, risparmiando tempo e denaro sul medio/lungo termine grazie alla pressoché totale assenza di manutenzione.

La poliurea a spruzzo nell’impermabilizzazione dei muri esterni

Un ruolo fondamentale per l’impermeabilizzazione dei muri esterni è svolto dalla poliurea a spruzzo, un’innovativa tecnica di rivestimento che consente di isolare le pareti controterra dalle infiltrazioni e dalla condensa.

Grazie ad essa si può quindi evitare di ricorrere a pesanti lavori di impermeabilizzazione strutturale, che necessitano spesso di interventi invasivi e particolarmente costosi.

Non a caso, la poliurea a spruzzo rappresenta la soluzione più richiesta per l’isolamento delle pareti esterne, in particolare laddove sussistano le condizioni scatenanti per fenomeni di capillarità e umidità di risalita.

Impermeabilizzazione dei muri esterni con la poliurea: i vantaggi

La poliurea a spruzzo è una resina isolante a base di poliuretano espanso che si applica direttamente sulle superfici dei muri esterni in modo facile e  veloce. Lo strato di poliurea si asciuga rapidamente senza colare o lasciare residui antiestetici, inoltre previene la formazione di muffe e funghi sulle pareti in modo naturale e senza la necessità d’interventi esterni.

Fra gli ulteriori vantaggi offerti dall’impermeabilizzazione dei muri esterni con la poliurea a spruzzo vi è il risparmio sui costi di manutenzione delle pitture murarie. Applicando un rivestimento isolante in poliuretano sui muri perimetrali si può infatti evitare il ricorso alle pitture esterne e, soprattutto, il rifacimento periodico dell’intonaco a seguito delle infiltrazioni d’acqua

Impermeabilizzazione vasche in vetroresina con poliurea

impermeabilizzazione vasche

L’efficacia dell’impermeabilizzazione delle vasche in vetroresina con la poliurea

Elastomero che si connota per le eccezionali caratteristiche di elasticità e di resistenza alla rottura e ai fenomeni di abrasione, la poliurea può essere impiegata con efficacia e con la garanzia della massima durabilità per l’impermeabilizzazione delle vasche in vetroresina che, per loro intrinseca natura, sono soggette ad infiltrazioni imputabili al deterioramento della superficie. L’impermeabilizzazione delle vasche in vetroresina con la poliurea concretizza, pertanto, la soluzione più performante per l’isolamento di questa tipologia di materiale. Azienda leader specializzata nell’impermeabilizzazione, Poliurea Italia propone e realizza su tutto il territorio nazionale sistemi impermeabilizzanti all’avanguardia che trovano proprio nella poliurea a spruzzo il loro valore aggiunto.

I vantaggi dell’impermeabilizzazione delle vasche in vetroresina con la poliurea

Sono molteplici i vantaggi che fanno da cornice all’impermeabilizzazione delle vasche in vetroresina con la poliurea. Grazie alle sue inimitabili caratteristiche chimico-fisiche, la poliurea aderisce perfettamente alla vasca in vetroresina, scongiurando il rischio di camminamenti dell’acqua al di sotto della membrana che, infatti, si presenta continua e senza giunzioni. Priva di solventi, certificata per stare a contatto con liquidi potabili e resistente agli shock termici, la poliurea è garanzia di velocità nella posa, di rapidità nella sigillatura e di una perfetta impermeabilità in controspinta.

Un’ampia gamma di campi di applicazione per la poliurea a spruzzo

La poliurea svela la sua versatilità d’uso. Oltre che per l’impermeabilizzazione di vasche in vetroresina, la poliurea trova impiego in tutti i settori dell’edilizia civile ed industriale per l’isolamento dei più diversi substrati. Tra le superfici che possono essere trattate ed impermeabilizzate con efficacia e rapidità grazie alla poliurea non possono non citarsi i tetti piani ed inclinati, i lastrici solari, le coperture di edifici civili ed industriali, le strutture interrate, terrazze e balconi, i parcheggi carrabili, le opere idrauliche, ponti, viadotti e gallerie, piscine e serbatoi, giardini pensili e vecchie guaine bituminose.

Risolvere le infiltrazioni del terrazzo

Impermeabilizzare una terrazza sul blog di Poliureaitalia.it

Infiltrazioni del terrazzo: non solo un disagio estetico

Tra i fattori in grado di destabilizzare le strutture sottostanti i terrazzi, l’acqua è sicuramente il più importante. Le terrazze, assieme alle facciate degli edifici soggette ad infiltrazioni, vedono minata la stabilità strutturale di palazzi ed abitazioni, con conseguenze anche sul piano estetico.

Il rischio è di dover far fronte non solo a rigonfiamenti, ma anche a distacchi dell’intonaco e a fenomeni di ossidazione delle parti metalliche dell’armatura.

La prevenzione è essenziale per risolvere le infiltrazioni del terrazzo. Infatti, l’acqua tende a comparire in modo evidente quando l’impermeabilizzazione del terrazzo risulta ormai compromessa.

Poliurea a spruzzo: soluzione ideale per risolvere le infiltrazioni del terrazzo

Tra le soluzioni ideali nel contrastare le infiltrazioni del terrazzo, la poliurea è riuscita negli ultimi anni a guadagnarsi un ruolo di rilievo. Questo materiale è composto da resine poliureiche e, proprio in virtù della loro presenza, non richiede l’impiego di solventi in fase di applicazione.

In particolare, è la poliurea a spruzzo a rivelarsi efficace in questi casi.

La poliurea spruzzata ad alta pressione si presenta come una membrana al tempo stesso resistente ed elastica, caratteristiche garanzia di tempistiche di lavorazione estremamente veloci.

I punti di forza della poliurea

Per assicurare risultati di rilievo nel risolvere le infiltrazioni del terrazzo, la poliurea viene vaporizzata a caldo. Terminata l’operazione sono necessari solo pochi secondi per l’indurimento. Lo strato impermeabilizzante che si viene a creare evita all’acqua di infiltrarsi nelle crepe, svolgendo un’azione preventiva nei confronti dell’umidità. Il fatto di aderire senza alcun problema anche alle superfici inclinate, e la capacità di indurirsi istantaneamente, ha portato la poliurea ad essere impiegata anche nei confronti di superfici inclinate. Chi è in cerca di una soluzione che permetta di risolvere le infiltrazioni del terrazzo, ha l’opportunità di rivolgersi a poliureaitalia.it trovando competenza e professionalità.

Isolamento termico per pareti perimetrali

impermeabilizzazione a spruzzo

[p]Poliurea Italia viene comunemente considerata un’azienda leader nel settore dell’impermeabilizzazione e dell’isolamento termico per le pareti perimetrali. Alla base del successo della ditta, che garantisce i propri servigi sull’intero territorio italiano, c’è la competenza e l’esperienza di lungo corso degli operai che vi lavorano da più di vent’anni. A seconda del tipo di superficie che si ha il bisogno di rivestire e rendere impermeabile, il team di lavoro dell’azienda Poliurea Italia appronta una strategia specifica, in grado di garantire i risultati più soddisfacenti e durevoli nel tempo.[/p]

[h2]Poliurea a spruzzo per isolamento termico per pareti perimetrali[/h2]

[p]Il rivestimento con poliurea a spruzzo, eseguito con tecniche e macchinari adeguati dal personale dell’azienda Poliurea Italia, ha come obiettivo il raggiungimento di un perfetto isolamento termico per le pareti perimetrali. In altre parole, attraverso questo sistema, le pareti dell’edificio destinate a venire a contatto con l’umidità e con gli agenti atmosferici presenti all’esterno risultano più resistenti e temprate, riuscendo a prevenire così il fastidioso fenomeno della dispersione di calore. Poliurea Italia è in grado di completare i suoi lavori di impermeabilizzazione ed incapsulamento su qualsiasi tipo di edificio, sia esso destinato ad uso civile che industriale.[/p]

[h2]Campi di utilizzo del poliuretano[/h2]

[p]L’esperienza acquisita sul campo dal team di Poliurea Italia ha dimostrato quanto efficiente sia l’uso del poliuretano nel caso in cui si voglia ottenere un livello ottimale di isolamento termico per le pareti perimetrali di qualsiasi tipo di edificio. Le possibili aree di applicazione ed utilizzo del poliuretano come isolante si estendono a diversi ambiti, tra cui l’industria zootecnica, la realizzazione di sottopavimentazioni e pareti interne, il rivestimento di varie tipologie di terrazze, la creazione di sottotetti e soffitte, l’isolamento di coperture e lamiere di eternit.[/p]

Impermeabilizzare dall’acqua con la poliurea

Impermeabilizzazione poliuretanica sul blog di Poliureaitalia.it

Impermeabilizzare dall’acqua con la poliurea, la soluzione ideale!

In moltissime situazioni può essere necessario e indispensabile rendere impermeabili superfici appartenenti a costruzioni o manufatti. Se pensiamo a un’abitazione, l’impermeabilizzazione del tetto e di terrazzi e balconi risolve il problema delle infiltrazioni d’acqua e rende i locali più salubri e confortevoli. Stabilimenti e laboratori necessitano di un trattamento di impermeabilizzazione soprattutto quando vi si svolgono procedure che comportano lo spargimento di acqua o altri liquidi. Vi sono poi manufatti destinati per loro natura a contenere sostanze allo stato liquido, come vasche e piscine.

 

Grande efficacia e tanti vantaggi in più!

Ci sono diversi modi di ottenere l’impermeabilizzazione, spesso con la messa in atto di procedure lunghe e laboriose, che comportano anche demolizioni e sostituzioni di strutture preesistenti. Esiste però la possibilità di ottenere un risultato ottimale per efficacia e resistenza, con un dispendio di tempo minimo e senza demolizioni, utilizzando il trattamento con poliurea a spruzzo. L’azienda poliureaitalia, grazie all’esperienza maturata, è in grado di eseguire l’applicazione in maniera altamente professionale, con un risultato sempre perfetto. Impermeabilizzare dall’acqua con la poliurea è possibile in egual modo sia per le strutture di nuova realizzazione sia per manufatti già esistenti. In questo caso la poliurea può rivestire anche supporti e guaine danneggiati, ripristinando la tenuta all’acqua.

In cosa consiste il trattamento per impermeabilizzare dall’acqua con la poliurea?

L’applicazione della poliurea avviene distribuendo a spruzzo il materiale bicomponente ad alta temperatura sulla superficie da trattare, con l’ausilio di una speciale attrezzatura. La poliurea ha la proprietà di polimerizzare in pochi secondi, rendendo la superficie trattata perfettamente protetta, oltre che impermeabile. Le caratteristiche del materiale, che non cede alcuna sostanza a contatto con l’acqua, fanno sì che il trattamento per impermeabilizzare dall’acqua con la poliurea risulti idoneo anche in ambito alimentare.

 

1 2 10