Monthly Archive ottobre 2019

Impermeabilizzazione delle coperture industriali: cosa sapere

Impermeabilizzazione con poliurea sul blog di Poliureaitalia.it

Un tetto che perde è uno dei guasti più dannosi che possono verificarsi quando parliamo di capannoni, magazzini ed industrie in generale. L’acqua che penetra all’interno della struttura infatti, può causare ingenti danni ai prodotti che vengono qui conservati o realizzati. Inoltre, l’ingresso d’acqua potrebbe danneggiare la struttura dell’edificio rendendo necessari lavori di ristrutturazione importanti. Il malfunzionamento dei macchinari e la distruzione delle attrezzature tecniche possono essere ulteriori gravi effetti che un tetto non impermeabilizzato può causare.

L’impermeabilizzazione delle coperture industriali a lungo termine migliora non solo la durabilità dell’edificio, ma anche le probabilità di non avere problemi legati ad umidità. Spesso i tetti industriali sono molto complessi e presentano diverse installazioni come quelle per l’aria condizionata, la ventilazione, finestre e forme architettoniche particolari.

L’impermeabilizzazione affidabile delle coperture industriali è possibile solo con membrane liquide poiché il liquido assicura il pieno contatto con la superficie anche nel caso di forme particolari ed angoli minuscoli. I sistemi di copertura di Poliurea Italia basati su un sistema di membrane in poliuretano possono essere installati sulla maggior parte delle superfici. Questi creano una membrana di impermeabilizzazione delle coperture industriali completamente “sigillata”. Non esistono saldature e giunzioni che possono causare delle penetrazioni di umidità ed acqua. Con alcuni particolari sistemi di copertura inoltre, spesso non è necessario rimuovere i vecchi strati, offrendo così un notevole risparmio di tempo e costi. Per completare l’impermeabilizzazione, sono necessari poi ulteriori prodotti, che devono essere pienamente compatibili con il sistema di impermeabilizzazione delle coperture industriali applicato.

Per saperne di più non esitare a contattarci.

Parliamo di Eternet: Incapsulamento dell’amianto e storia

Incapsulamento eternit

Cosa significa Eternet? Forse molti di voi potrebbero non saperlo. Eternit è un particolare fibrocemento ed il suo nome deriva dall’azienda belga – Etex – che produceva prodotti contenenti amianto, fra cui appunto l’Eternet.

L’amianto è un minerale usato dalle imprese di subfornitura nei settori automobilistico, navale ed edile, principalmente per produrre cemento amianto, un materiale economico e resistente. Durante le due guerre mondiali, Eternit divenne leader francese e mondiale del settore e lo rimase costantemente negli anni 1950-1975. Ma quando si scoprì che i tecnici e gli operai, inalando microscopiche fibre di amianto, soffrirono di un fatale indurimento dei polmoni, il sentimento nei confronti dell’Eternit cambiò drasticamente. Per molto tempo il rischio è stato invisibile sia fisicamente che socialmente a causa del suo lungo periodo di latenza e l’assenza di alcuna procedura o sistema di riconoscimento. La malattia ha infatti un periodo di incubazione di circa trenta anni e, per questo motivo, il riconoscimento della sua pericolosità è stato così lento. Ancora oggi, in territori dove questo materiale è stato utilizzato, si registrano nuovi casi di persone affette.

Cosa si può fare quindi per bloccare questa “epidemia”? Una soluzione a questo pericolo è l’incapsulamento dell’Eternet. Si tratta di un sistema di bonifica che permette di inglobare il materiale ed impedirne il rilascio nell’aria. Un altro metodo è la rimozione, seguita dallo smaltimento. Questa soluzione però prevede comunque dei rischi per gli operai addetti al lavoro e rende quindi l’incapsulamento dell’Eternet la risposta preferita.

Noi di Poliurea Italia, con decenni di esperienza, vantiamo un sistema di incapsulamento dell’Eternet che bloccherà qualsiasi pericolo per essere umani ed animali. Non esitare a contattarci per avere maggiori informazioni. Preserva la tua salute!

 

Perché le impermeabilizzazioni a rapido indurimento sono importanti

impermeabilizzazioni a rapido indurimento

L’impermeabilizzazione è una parte vitale di una costruzione, e del settore edilizio in generale, per impedire all’acqua di danneggiare una struttura. Le impermeabilizzazioni a rapido indurimento possono essere fatte durante o dopo il completamento dei lavori strutturali per prevenire il deterioramento causato da perdite di umidità e acqua piovana.

Anche se l’integrità del calcestruzzo viene mantenuta, la struttura può presentare comunque molte zone sensibili all’acqua che dovrebbero essere prese in considerazione e trattate per eliminare perdite e problemi di infiltrazioni.

Le impermeabilizzazioni a rapido indurimento sono necessarie per diversi motivi. Il motivo principale è di tenere lontano l’umidità che intromette la struttura. Tuttavia, è anche necessario proteggere il calcestruzzo e le superfici in muratura da infiltrazioni d’acqua che possono causare danni strutturali e corrosione dell’acciaio incorporato. Il calcestruzzo, per sua proprietà, è infatti un materiale poroso e per questo può essere causa di infiltrazioni d’acqua per pressione idrostatica o azione capillare.

L’acqua può anche penetrare attraverso fessure e giunzioni progettate o installate in modo errato. Prima dell’indurimento, il calcestruzzo può rompersi a causa del movimento di costruzione, del fenomeno del restringimento o di danni da gelo precoci. Inoltre, il calcestruzzo può rompersi anche a causa di forze sismiche, vibrazioni, carico eccessivo o deflessione dal movimento del suolo e ridotta passività nel nucleo strutturale.

Le impermeabilizzazioni a rapido indurimento permettono non solo di combattere i fenomeni legati all’acqua, ma anche l’inquinamento acustico, oltre che a mantenere una temperatura costante fra l’interno e l’esterno di un edificio.

Queste ed altre sono le motivazioni che rendono le impermeabilizzazioni a rapido indurimento fondamentali nell’edilizia. Noi di Poliurea Italia possiamo fornirti tutte le informazioni utili per questo.

 

 

 

Scegliere il miglior prodotto professionale per impermeabilizzazione

Prodotto per impermeabilizzazione tetto

Stai cercando il miglior prodotto professionale per l’impermeabilizzazione per un nuovo progetto ed un commerciale sta cercando di promuoverne uno con garanzie che sembrano incredibili? Potrebbe sembrare fantastico, ma c’è davvero da fidarsi?

Se l’offerta sembra troppo buona potrebbe esserci qualcosa sotto. L’obiettivo è infatti quello di assicurarsi il miglior prodotto professionale per l’impermeabilizzazione che, da subito, svolga il lavoro come si deve senza dover poi ricorrere a ritocchi o, peggio ancora, un ulteriore rinnovo. Ecco quindi quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione quando si sceglie un prodotto professionale per l’impermeabilizzazione:

Controllare la longevità del prodotto

Consultare il tecnico per ottenere le specifiche sulle prestazioni del prodotto professionale per l’impermeabilizzazione. Le proprietà fisiche della membrana impermeabilizzante possono indicare quanto questo prodotto funzionerà a lungo termine. Mentre alcune proprietà possono essere più critiche di altre, è necessario considerare la combinazione di tutte le proprietà.

Lavorare con un produttore affermato e affidabile

In questo modo, avrai la certezza che stai ottenendo le prestazioni promesse e che si rispetterà la garanzia a lungo termine.

Prendere in considerazione il supporto fornito dall’azienda

Idealmente, l’azienda alla quale ti rivolgi dovrebbe avere una presenza sul campo per rispondere alle domande e assicurarsi che il prodotto funzioni come previsto.

Chiedere informazioni sulla compatibilità del prodotto

Se il tuo sistema di impermeabilizzazione di una parte dell’edificio è di un fornitore diverso, potresti riscontrare problemi di compatibilità fra prodotti. L’ultima cosa che vuoi, è dover risolvere la situazione e capire chi è il responsabile nel caso di guasti nel punto in cui i due prodotti si incontrano. Per evitare questo problema, chiedere subito informazioni sulla compatibilità del prodotto.

 

 

Le caratteristiche dell’impermeabilizzazione

impermeabilizzazione

L’impermeabilizzazione è il processo attraverso il quale una sostanza viene applicata su una superficie che viene resa impermeabile all’acqua. In poche parole, con l’impermeabilizzazione si crea una barriera che impedisce all’acqua di attraversare il materiale. Questa proprietà può essere applicata nei più diversi settori, solo per citarne alcuni:

  • Abbigliamento
  • Costruzioni
  • Automobili

Lo scopo di tutti i trattamenti impermeabilizzanti, moderni o antichi che siano, è quello di “chiudere” una superficie in modo che l’acqua cada e scivoli su di essa ma non possa attraversarla. I materiali utilizzati per creare questa barriera impermeabile possono essere tecnologicamente avanzati come liquidi siliconici e gli spray polimerici oppure essere molto semplici come ad esempio la trementina e il sego.

Nel caso dell’impermeabilizzazione di edifici ad esempio, i materiali utilizzati per la costruzione di edifici residenziali e commerciali, come il cemento e persino il legno, possono trarre beneficio dall’impermeabilità con polimeri liquidi che producono una membrana impermeabile che blocca le fessure delle pareti e dei pavimenti esposti all’umidità. Questi liquidi possono essere utilizzati sia sugli esterni che sugli interni, come bagni e docce, cucine e controsoffitti. Gli appassionati del fai-da-te possono usare una soluzione impermeabilizzante fatta in casa composta da stearato di ammonio e acqua calda, da applicare sulle pareti e sui pavimenti delle loro case. In ogni caso, è sempre meglio rivolgersi a professionisti del settore, come noi di Poliurea Italia. Possiamo assicurare un lavoro ben fatto, senza pericoli per la salute e, soprattutto, senza perdite di tempo. Non esitare a contattarci per maggiori informazioni.