Monthly Archive luglio 2017

Trattamento antiscivolo

prestazioni della poliurea

La poliurea a spruzzo: un trattamento antiscivolo, ma non solo!

La poliurea a spruzzo può essere utilizzata sui materiali più diversi, allo scopo di impermeabilizzare e proteggere dal degrado edifici e manufatti. Fra le superfici da trattare ci sono naturalmente quelle calpestabili, come pavimenti, cortili, strade e parcheggi. In questo caso diviene importantissimo che lo strato protettivo applicato sia assolutamente antiscivolo. Qualunque tipo di superficie calpestabile diviene infatti un serio rischio per l’incolumità delle persone se il materiale utilizzato non ha proprietà antiscivolo anche se bagnato.

Perché la poliurea a spruzzo è la scelta ideale per i pavimenti?

Nei luoghi di lavoro, come stabilimenti industriali o artigianali, specialmente dove si trattano alimenti, l’applicazione di poliurea sui pavimenti risolve molti problemi e reca molteplici vantaggi. La poliurea a spruzzo rende la  superficie impermeabile, è perfettamente aderente al materiale sottostante e idonea al contatto con alimenti e acqua potabile. Il risultato che si ottiene è di un vero e proprio trattamento antiscivolo, adattissimo anche nelle abitazioni e negli spazi esterni, pubblici e privati. Per la sua durata nel tempo, la resistenza alle temperature estreme e la facile pulizia la poliurea a spruzzo è preferibile nella maggior parte dei casi ad altre modalità di trattamento antiscivolo.

Il massimo risultato, con il minimo disturbo

A fronte dei numerosi vantaggi, l’applicazione della poliurea a spruzzo non

comporta tempi lunghi e procedure impegnative per il cliente. Si tratta di un lavoro di alta specializzazione, che richiede un’attrezzatura particolare e una grande professionalità, ma sarà un’azienda di provata esperienza come poliureaitalia ad occuparsi di tutto. Non è necessario demolire le strutture preesistenti e la superficie trattata può essere nuovamente utilizzata in tempi brevissimi. Questo perché dopo l’applicazione la poliurea polimerizza in pochi secondi e subito dopo diviene calpestabile, con l’effetto di un trattamento antiscivolo. Il materiale non contiene solventi ed è inodore anche durante l’applicazione, che può svolgersi in ogni stagione, non risentendo della temperatura ambientale.

Isolamento termico esterno in poliurea

sistemi di impermeabilizzazione

[h1]Isolamento termico esterno in poliurea, il nostro fiore all’occhiello![/h1]

Appartenente alla categoria degli elastomeri, la Poliurea e` un innovativo materiale isolante che trova largo impiego nell’odierna industria edile (e non solo edile). La particolare composizione chimica conferisce a tale sostanza caratteristiche “comportamentali” molto vantaggiose, in termini di durevolezza e facilita` di applicazione (ad esempio, la forte adesivita` e la capacita` di resistere agli agenti corrosivi). E permette di utilizzarla per ricoprire superfici di qualunque tipo (legno, laterizi, guaine bituminose, metalli, calcestruzzi etc.). Poliureaitalia effettua opere di efficientamento edilizio (civile e industriale), con poliurea pura o ibrida di elevata qualità.

[h2]Isolamento termico esterno a base di poliurea: quanti vantaggi[/h2]

La poliurea si rivela quindi particolarmente indicata per realizzare opere isolanti in favore di edifici gia` costruiti ed abitati, quali per esempio i cappotti termici esterni. Con pochi disagi per i residenti degli immobili (che non sono costretti a lasciare le proprie abitazioni), l’isolamento termico esterno risulta ancora piu` rapido se eseguito con poliurea. La possibilita` di applicarla “a spruzzo” anche a basse temperature, permette infatti alla poliurea di aderire uniformemente alle superfici trattate – siano esse orizzontali o verticali – e in maniera praticamente immediata (5-7 secondi il tempo necessario all’indurimento; circa 60  secondi per la pedonabilita`). La coibentazione in poliurea non prevede giunzioni, differenze di spessore e, di conseguenza, ponti termici. Puo` essere sovraverniciata e rivestita. Resiste al tempo, ai solventi, alle abrasioni e ai raggi solari; e non “ammette” infiltrazioni di acqua.

[h2]Isolamento termico esterno in poliurea: non solo per tenere alla larga il caldo e il freddo[/h2]

La poliurea presenta, inoltre, spiccate proprieta` impermeabilizzanti, deumidificanti e fonoassorbenti. Oltre a difendere le abitazioni dalle temperature estreme, dunque, un cappotto termico con poliurea assicura anche: maggiore protezione dai rumori esterni e una buona privacy all’interno delle mura di casa. Prevenendo allo stesso tempo la formazione di condense e ammuffimenti.

Come eliminare le infiltrazioni di acqua piovana

Impermeabilizzazione poliuretanica sul blog di Poliureaitalia.it

Eliminare il rischio di infiltrazioni grazie alla poliurea

L’impermeabilizzazione delle superfici è fondamentale, in quanto evita possibili interventi negli anni a venire. Tuttavia, non sono rari i casi in cui si tende a trascurare tale operazione. Questo può portare a pericolosi fenomeni di infiltrazioni di acqua, alla formazione di muffe e ad altre problematiche altrettanto gravi. Chi non ha idea su come eliminare le infiltrazioni di acqua piovana può trovare nella poliurea la soluzione ideale.

I punti di forza delle poliurea e gli ambiti d’applicazione

Ad aver favorito la diffusione della poliurea nell’impermeabilizzazione degli edifici sono soprattutto alcune sue caratteristiche: totale impermeabilità, durata nel tempo, tempi di applicazione estremamente ridotti e costi minimi.

La schiuma poliuretanica presenta una struttura a celle chiuse, ideale per impermeabilizzare le superfici trattate. Trova applicazione nei cantieri, soprattutto negli interventi di rifacimento dei tetti, oppure nel caso in cui i piani superiori siano interessati da lavori di ampliamento. Anche le superfici pre-esistenti possono godere dell’efficacia dell’impermeabilizzazione poliuretanica; tali interventi vengono portati a termine senza ricorrere ad alcuna opera di demolizione. Come eliminare le infiltrazioni di acqua piovana? Presentandosi in forma liquida, la poliurea permette di creare un unico manto coprente. È proprio l’assenza di punti di gestione ad impedire le infiltrazioni d’acqua nel lungo periodo.

Come eliminare le infiltrazioni di acqua piovana? Perché scegliere Poliureaitalia.it

La poliurea si rivela una soluzione ottimale per coperture piane ed inclinate, e nei confronti di elementi verticali. Anche le terrazze possono beneficiare dell’impiego di questo materiale, soprattutto scegliendo la poliurea a spruzzo.

Chi desidera sapere come eliminare le infiltrazioni di acqua piovana può affidarsi a Poliureaitalia.it, azienda specializzata nei lavori di impermeabilizzazione e di rifacimento delle coperture. La competenza maturata sia in ambito civile che industriale l’ha portata a proporre soluzioni ad hoc, caratterizzate da qualità e professionalità.

Impermeabilizzazione tetti piani

impermeabilizzazione muri esterni

Impermeabilizzazione dei tetti piani: l’efficacia della poliurea

Per una maggiore fruibilità degli spazi, la copertura di un edificio può essere realizzata con un tetto piano su cui, sovente, vengono costruiti parcheggi e giardini pensili. Qualunque sia l’utilizzo del lastrico solare è importante incaricare dei professionisti perché realizzino una impermeabilizzazione idonea alla tenuta dell’acqua. Non prendere nella giusta considerazione questo intervento causa inevitabili problemi dovuti alle intemperie che, nel tempo, si abbattono sulla struttura. L’impermeabilizzazione dei tetti piani deve essere realizzata secondo soluzioni elastiche, in grado di resistere alle numerose sollecitazioni.

Poliurea a spruzzo: anche per superfici complesse

Il rivestimento realizzato con la poliurea è una soluzione all’avanguardia che si rivela  efficace e durevole. I sistemi elastomerici, utilizzati per l’impermeabilizzazione dei tetti piani, sono applicati ad alte temperature mediante macchinari a spruzzo. In questo modo la poliurea raggiunge qualsiasi parte del tetto e impermeabilizza perfettamente anche quando sono presenti raccordi e pieghe: il risultato è una superficie omogenea senza alcuna giuntura. Questo tipo di copertura si rivela perfetto anche per i giardini pensili perché l’impermeabilizzazione senza giunture non può essere perforata dalla radici. La macchina bimixer, a 250 bar di pressione, crea uno spessore di circa 2-3 mm e la reazione avviene in appena 2 secondi.

Resistenza e massima aderenza

L’impermeabilizzazione dei tetti piani, effettuata con la poliurea, può essere fatta anche su superfici pedonali o carrabili perché mantiene la necessaria elasticità, è resistente alle erosioni e all’invecchiamento ed è antiscivolo. Un altro punto a favore di questo materiale è la completa aderenza che ha nei confronti del supporto trattato: questo impedisce che si creino dei camminamenti per l’acqua, fenomeno che accade, invece, quando sono utilizzate guaine o membrane. Tra i molteplici vantaggi di questo tipo di impermeabilizzazione ci sono l’indurimento rapido (6-8 secondi), l’assenza di solventi e la resistenza agli acidi.

L?uso della poliurea nell?edilizia

incapsulamento dell'amianto

La poliurea: caratteristiche e applicazioni nell’edilizia

L?uso della poliurea nell?edilizia trova eccellenti impieghi per quanto riguarda l’impermeabilizzazione non solo di tetti piani e terrazze ma anche di vasche e piscine. Il materiale viene applicato a spruzzo da professionisti specializzati che utilizzano macchinari dedicati: il risultato è una copertura impermeabile di 2 o 3 mm che ha una notevole resistenza ed è molto elastica. La sua elasticità permette di isolare perfettamente anche le piscine: infatti, una impermeabilizzazione a regola d’arte evita le infiltrazioni che si creano in caso di deterioramento delle superfici.

L?uso della poliurea nell?edilizia

Un altro ambito di applicazione della poliurea a spruzzo riguarda le strutture che contengono amianto. Al posto di una costosa rimozione, necessaria quando si incontrano opere edili in cui è presente questo silicato, è possibile effettuare un incapsulamento che ingloba le fibre ed evita che si disperdano nell’ambiente. Il sistema si rivela molto economico rispetto agli oneri che si incontrerebbero con il rifacimento dell’intera copertura e lo smaltimento dei materiali rimossi. I parcheggi carrabili sono un’altra applicazione riguardante l?uso della poliurea nell?edilizia: l’impermeabilizzazione resiste perfettamente alle intemperie e all’usura provocata dal transito delle auto. Questo materiale a spruzzo è impiegato anche sui viadotti e la lunga durata nel tempo dipende dalla sua capacità di garantire l’isolamento dalle infiltrazioni.

Ricopertura di guaine

Oltre all’impermeabilizzazione delle solette di viadotti e ponti, esistono altri funzionali impieghi di questo elastomero. L?uso della poliurea nell?edilizia riguarda anche la ricopertura di guaine bituminose, usurate dal tempo. Il grande vantaggio dato dalla poliurea è la possibilità di evitare demolizioni e, quindi, i costi di smaltimento. Anche in questi casi la nuova copertura garantisce impermeabilizzazioni di lunga durata. Il materiale, applicato a spruzzo secondo determinate pressioni e temperature, diventa solido in pochi secondi e la struttura riacquista la sua funzionalità senza creare eccessivi disagi.