Poliurea per interventi di manutenzione

poliuretano espanso

La poliurea: il sistema impermeabilizzante per interventi di manutenzione efficaci e duraturi

Alla ricerca di un impermeabilizzante dalla caratteristiche uniche, in grado di aderire alle più diverse superfici e di assicurare ottimi risultati laddove i sistemi tradizionali si rivelano inadeguati? La poliurea per interventi di manutenzione concretizza il prodotto professionale più indicato per garantire l’impermeabilità di ogni struttura, sia essa verticale od orizzontale e qualsiasi forma geometrica essa assuma. Questo materiale resistente alle abrasioni e agli urti permette di eseguire immediatamente operazioni successive grazie al rapido indurimento e, per merito dell’applicazione  a spruzzo, crea una membrana senza giunzioni ad istantanea impermeabilità e messa in servizio.

La poliurea per interventi di manutenzione: le molteplici applicazioni

Sono davvero molteplici i campi di utilizzo di questo materiale connotato da un’elasticità elevatissima e da una formidabile resistenza alla lacerazione e alla carrabilità. Infatti, la poliurea per gli interventi di manutenzione si presta ad essere impiegata per un’ottimale impermeabilizzazione di ponti e viadotti, di piscine e vasche di contenimento, di parcheggi carrabili, di giardini pensili e tetti verdi, di coperture piane o inclinate, di terrazze pedonabili, di vecchie guaine e di qualsiasi struttura in legno, ferro o calcestruzzo.

Alla scoperta dei vantaggi della poliurea

Scegliere la poliurea per gli interventi di manutenzione significa avvalersi di un prodotto versatile e garanzia di un elevato standard di qualità. Impermeabilizzare con la poliurea vuol dire, in definitiva, intervenire sui più diversi tipi di superficie civile e industriale senza demolire il substrato esistente, con la conseguente eliminazione dei costi di smaltimento e con una non trascurabile riduzione dei tempi di esecuzione. Poliurea Italia, leader nel settore dell’impermeabilizzazione e del rifacimento di coperture, interviene con competenza e tempestività su tutto il territorio nazionale con sistemi impermeabilizzanti elastomerici a base di poliurea a spruzzo per un risultato impeccabile e duraturo anche sulle superfici più complesse.

Impermeabilizzazione vasche in ferro con poliurea

impermeabilizzazione vasche

[p]Tra le sue molteplici attività, Poliureaitalia annovera anche il processo di impermeabilizzazione vasche in ferro con poliurea. Come da mission aziendale, trattiamo questo tipo di servizio con rigore e scrupolo particolari, visto l’importanza delle strutture di cui si parla. Con questo tipo di trattamento, ogni vasca in ferro torna ad essere provvista delle sue caratteristiche originali per ciò che concerne l’impermeabilizzazione e l’isolamento. Un rinnovamento che, visti i tempi e i modi di esecuzione dell’impermeabilizzazione vasche in ferro con poliurea, è assolutamente conveniente.[/p]

[h2]Perfetta aderenza alle superfici[/h2]

[p]Le prassi di impermeabilizzazione vasche in ferro con poliurea sono effettuate con tecnologie innovative tali per cui l’applicazione del prodotto asseconda naturalmente la geometria della vasca, sviluppando ogni angolo ed ogni irregolarità con la stessa copertura di una porzione perfettamente piana. Per le sue caratteristiche meccaniche e fisico-chimiche, la poliurea assicura un’impermeabilizzazione continua e permanente nel lungo periodo. Le garanzie di questo tipo di rivestimento sono così lunghe che si può senza dubbio affermare che un trattamento è per sempre. Inoltre, rispetto ai processi tradizionali, la poliurea possiede un coefficiente di abbattimento temperature che in alcuni casi può raggiungere una diminuzione fino a 20°.[/p]

[h2]Tempi di indurimento irrisori[/h2]

[p]L’impermeabilizzazione vasche in ferro con poliurea ha, nella sua messa in opera, delle tempistiche eccezionali. La preparazione, lo svolgimento del lavoro e il riassetto dell’ambiente interessato non necessitano precauzioni specifiche, se non quelle standard di sicurezza. L’area tornerà ad essere agibile e funzionale in tempi brevissimi senza nessun tipo di impedimento strutturale o logistico. In fatti, la catalisi, il processo che porta la sostanza allo stato solido, dura pochi secondi. In questo senso, il risparmio di tempo e manodopera comporta un ritorno economico sostanziale. Un motivo in più per considerare questo trattamento come un investimento intelligente.[/p]

Tutti i metodi di applicazione della poliurea

Isolante termico spray

La poliurea è il materiale impermeabilizzante per eccellenza. Questo polimero bicomponente può essere applicato sia a caldo che a freddo, su ogni genere di superficie. Grazie alla sua grande versatilità la poliurea viene utilizzata in tantissimi settori diversi, dall’edilizia civile ed industriale fino ai cantieri navali e al settore petrolchimico. Vediamo ora tutti i metodi di applicazione della poliurea, sia a caldo che a freddo.

Tutti i metodi di applicazione della poliurea a caldo

La poliurea viene solitamente applicata con spruzzatura diretta sulle superfici da trattare. I macchinari dedicati all’applicazione della poliurea tramite spruzzatura sono piuttosto sofisticati: questo materiale richiede, infatti, un’accurata miscelazione prima della posa sulla superficie da trattare. La spruzzatura avviene a caldo: la poliurea viene sostanzialmente trasformata in un vapore ad alta temperatura, che verrà spruzzato su tutta la superficie da trattare. La velocità di indurimento, attorno ai 20 secondi al tatto, rende questo materiale perfetto per l’impermeabilizzazione di superfici verticali o inclinate. La spruzzatura a caldo – vista anche la complessità dei macchinari necessari – viene effettuata da professionisti qualificati.

Tutti i metodi di applicazione della poliurea a freddo

È possibile stendere la poliurea anche a freddo, utilizzando semplicemente un rullo o un pennello. Questa tecnica è adatta, più che altro, alle impermeabilizzazioni di superfici relativamente piccole e orizzontali, come terrazzi o balconi. La poliurea può essere applicata a freddo anche con il fai da te, con le dovute precauzioni. Questa tecnica di applicazione, però, non permette di controllare lo spessore della membrana polimerica, né di garantirne una vera e propria continuità, soprattutto se applicata su un fondo non trattato in precedenza. I tempi di asciugatura sono leggermente più alti rispetto a quelli della poliurea applicata a spruzzo, visto che gli spessori, con l’applicazione manuale, tendono ad aumentare. Naturalmente questo polimero, qualunque sia il tipo di applicazione, conserverà intatte le sue caratteristiche di robustezza, resistenza chimica ed elasticità. Quel che è certo, è che tra tutti i metodi di applicazione della poliurea la tecnica a spruzzo effettuata da un professionista è la più indicata, in gran parte delle situazioni.

Impermeabilizzazione bacini idrici

impermeabilizzazione vasche

La poliurea è il polimero perfetto per l’impermeabilizzazione di bacini idrici, vasche e serbatoi, anche preesistenti. La poliurea non rilascia alcun tipo di solvente nei liquidi a contatto con essa, nemmeno in caso di alte temperature: per questo motivo, questo materiale può essere tranquillamente utilizzato per l’impermeabilizzazione di bacini idrici con acqua potabile, ma anche per vasche che andranno a contenere liquidi alimentari.

I vantaggi della poliurea per l’impermeabilizzazione

La poliurea offre stabilità, resistenza e una grande semplicità d’applicazione. Questo materiale sopporta senza problemi un range di temperature che va dai – 40 °C fino ai + 100 °C, senza mai modificare le sue caratteristiche chimico fisiche. La sua grande elasticità le permette di sopportare ed assecondare, senza perdere impermeabilità, anche gli eventuali movimenti d’assestamento delle vasche e, più in generale, di sopportare qualunque tipo di shock fisico, dalle abrasioni agli urti. La poliurea offre anche grande resistenza alle aggressioni chimiche, una caratteristica che la rende particolarmente durevole. La possibilità di applicazione a spruzzo permette di creare un layer impermeabile unico, senza alcun tipo di saldatura: uno strato continuo dello spessore tra i 2 e i 3 millimetri, completamente calpestabile e soggetto ad un tasso di usura sorprendentemente basso.

L’impermeabilizzazione dei bacini idrici con la poliurea

L’applicazione della poliurea a spruzzo è rapida e semplice. Questo materiale può essere applicato su quasi qualunque tipo di supporto, ed è adatto anche all’impermeabilizzazione di superfici verticali. Può essere applicata efficacemente in qualunque periodo dell’anno, in un range di temperature che va dai -15 °C fino ai + 40 °C. Dopo soli 60 secondi dall’applicazione, il layer in poliurea sarà già calpestabile, rendendo di fatto possibile la stesura del materiale su superfici molto ampie in un’unica sessione di posa. La resistenza e la versatilità di questo polimero saranno perfette per l’impermeabilizzazione di bacini idrici agricoli o per acqua potabile, sia di nuova costruzione che per il restauro della funzionalità di vasche preesistenti.

Poliurea a spruzzo su telo in pvc

Isolamento termico industriale sul blog di Poliureaitalia.it

Poliurea a spruzzo su telo in Pvc: la soluzione che non ti aspettavi

Negli ultimi anni, l’utilizzo della poliurea a spruzzo su telo in Pvc è nettamente aumentato. Complice una migliore conoscenza del prodotto e una voglia di ottimizzare le risorse economiche a disposizione, la poliurea è diventata in breve tempo uno dei materiali più utilizzati in campo edile. Del resto, guardando alle caratteristiche di questo composto, un simile successo non desta sospetto: il materiale, versatile e calpestabile dopo appena 60 secondi dalla stesura, è adatto a chi desidera impermeabilizzare grandi superfici con un investimento contenuto ma con un risultato davvero ottimale.

Per quali utilizzi è stata pensata

La tecnica della poliurea a spruzzo su telo in Pvc, in particolare, permette di aumentare il potere isolante del Pvc, isolando perfettamente ogni superficie senza l’utilizzo di prodotti chimici dall’odore fastidioso e nocivi per l’uomo. Pensato per eliminare problemi di umidità e infiltrazione, il sistema di applicazione della poliurea a spruzzo su telo in pvc prevede poche e semplici fasi che, se svolte da uno degli addetti specializzati della nostra squadra, si rivelano anche veloci: l’ideale per chi vuole poter godere sin da subito del lavoro svolto. Un simile rivestimento è adatto a soffitti, pavimenti e fondamenta di nuove costruzioni, terrazzi da ristrutturare o cantine in cui si teme un’infiltrazione di acqua.

A chi rivolgersi per un risultato ottimale

Dal momento che la tecnica della poliurea a spruzzo è molto versatile, il consiglio è quello di rivolgersi agli addetti della nostra azienda. I tecnici del nostro team, cortesi e altamente specializzati, sapranno consigliare ad ogni cliente la soluzione perfetta, in modo da rispondere ad ogni esigenza nel migliore dei modi. Esperienza e competenza hanno permesso al nostro team di affermarsi nel campo, regalando alla nostra clientela la garanzia di un lavoro svolto a regola d’arte.

Ristrutturazione senza demolizione

Poliuretano per isolamento termico sul blog di Poliureaitalia.it

[p]Specializzata nell’impermeabilizzazione con poliurea di superfici civili e industriali, l’azienda Poliurea Italia estende il proprio ambito di intervento a tutto il territorio nazionale. La ristrutturazione senza demolizione è uno dei vantaggi di cui si può godere ricorrendo alle capacità tecniche della ditta in questione. Il team di operai specializzati che lavora presso l’azienda Poliurea Italia, infatti, è in grado di procedere all’incapsulamento con fibrocemento o all’isolamento con poliuretano a spruzzo senza che sia necessario demolire la superficie preesistente. Ciò naturalmente annulla gli eventuali costi di smaltimento del materiale di risulta e rende nello stesso tempo rapido e conveniente il processo di ristrutturazione senza demolizione.[/p]

[h2]I servizi garantiti dall’azienda[/h2]

[p]Le proprietà chimico-fisiche della poliurea, quali la resistenza agli agenti atmosferici, l’elasticità e la robustezza, vengono sfruttate da Poliuera Italia per effettuare lavori di impermeabilizzazione nel corso di ristrutturazione senza demolizione. Le superfici che possono essere rese impermeabili mediante il trattamento con questo particolare elastomero, creato per la prima volta negli Stati Uniti negli anni ’60, sono di vario tipo, ed includono tra le diverse opzioni anche giardini pensili, tetti verdi, terrazze pedonabili, parcheggi carrabili, piscine, vasche di contenimento, ponti e viadotti. La poliurea inoltre mantiene la sua efficacia a prescindere dal materiale da impermeabilizzare. Viene utilizzata, infatti, non solo per strutture in calcestruzzo, ma anche in ferro e legno.[/p]

[h2]Qualità ed affidabilità delle operazioni di impermeabilizzazione[/h2]

[p]Poliurea Italia garantisce alla sua vasta ed esigente clientela tempi di lavoro ridotti, senza per questo comprometterne il risultato finale. L’applicazione della poliurea nel corso delle operazioni di ristrutturazione senza demolizione viene eseguita da personale specializzato, con l’ausilio dell’apposita attrezzatura elettromeccanica. Il tempo di reazione del prodotto è di circa 2 secondi, il che permette di ottenere un’efficiente e rapida impermeabilizzazione di superfici orizzontali e verticali.[/p]

Isolamento termico acustico

Isolante termico spray

Il poliuretano a spruzzo: ideale per l’isolamento termico acustico

Riuscire ad assicurare un livello di isolamento acustico adeguato ad una stanza permette, a chi si trova a trascorrere al suo interno diverse ore del giorno, di beneficiare del massimo comfort. Proprio per questo in commercio sono ormai disponibili diverse soluzioni; tra le più diffuse si ricorda il rivestimento effettuato per mezzo del poliuretano a spruzzo. Quest’ultimo si rivela un rimedio ottimale anche quando desidera proteggere l’edificio dall’umidità riducendo, al contempo, il rischio dell’apparizione di muffe o funghi. A favorire la popolarità del poliuretano come soluzione per l’isolamento termico acustico, oltre alla sua innegabile efficacia, sono i costi notevolmente ridotti, soprattutto se rapportati a quelli da sostenere optando per metodi alternativi.

I vantaggi del poliuretano nell’isolamento

Ricorrere al poliuretano a spruzzo consente di ottenere risultati ottimali in termini di isolamento termico acustico; questo senza essere costretti ad adottare interventi invasivi nei confronti della struttura portante. Infatti, si tratta di una tecnica “soft” che, per essere portata a compimento, necessita solamente di una tinteggiatura da eseguire con un prodotto impermeabilizzante. A confermare la bontà della scelta sono anche la facilità e la velocità dell’applicazione e l’assenza di materiale di scarto. In particolare, in merito all’applicazione è importante ricordare come l’efficacia del poliuretano si manifesti indipendentemente dalla destinazione d’uso dell’edificio.

Poliurea Italia: competenza ed innovazione

È possibile ricorrere al poliuretano a spruzzo anche per regalare una protezione impermeabile alla vasca di una piscina, oppure per interventi che vedono protagoniste terrazze esterne, pareti o fondamenta dell’immobile. Tra le aziende che hanno deciso di affidarsi alla poliurea come metodo ideale per l’isolamento termico acustico, Poliurea Italia è una delle più note. È stata l’esperienza maturata nel settore a consentire a questa realtà di divenire leader nel campo delle impermeabilizzazioni.

Impermeabilizzazione pareti controterra

Impermeabilizzazione muri controterra sul blog di Poliureaitalia.it

Impermeabilizzazione delle pareti controterra: altolà all’umidità

Il fenomeno dell’umidità di risalita nelle murature a contatto con il terreno, meglio noto come capillarità, rappresenta un problema non trascurabile per l’integrità strutturale di qualsiasi edificio, sia esso civile o industriale.

La presenza massiccia di acqua meteorica o di falda nel terreno può infatti scatenare la rapida risalita dell’umidità lungo le pareti controterra fino al piano di calpestio.

Per contrastare questo fenomeno si attuano solitamente delle misure d’impermeabilizzazione piuttosto invasive, che spaziano dalla creazione di una barriera fisica nel terreno circostante all’abitazione fino all’apposizione di una guaina impermeabile sui muri controterra.

Oggi, tuttavia, si possono ottenere gli stessi risultati senza ricorrere ad interventi particolarmente invasivi e costosi, semplicemente sfruttando le  moderne tecniche d’impermeabilizzazione tramite iniezioni di resine sintetiche a base di poliurea.

L’impermeabilizzazione delle pareti controterra con la poliurea

La costante ricerca di tecniche e soluzioni mininvasive per risolvere l’annoso problema della capillarità ha portato allo sviluppo di nuove procedure d’impermeabilizzazione delle pareti controterra, che oggi si basano prevalentemente sull’utilizzo di resine poliureiche.

Queste particolari sostanze vengono applicate direttamente all’interno delle pareti colpite dalla capillarità attraverso la creazione di un reticolo di fori inclinati e con l’ausilio di appositi iniettori.

Quest’ultimi vengono poi azionati per mezzo di un pompante che applica la pressione necessaria (circa 1,5 – 2 bar) affinché le resine poliureiche si distribuiscano uniformemente sulle pareti.

I vantaggi delle resine a base di poliurea

La poliurea è senza dubbio una delle sostanze più efficaci e facili da utilizzare nell’impermeabilizzazione delle pareti controterra.  Questo materiale è infatti in grado di preservare nel tempo la sua naturale elasticità, in modo da garantire una protezione duratura dalla capillarità, dalla condensa e da qualunque altro fenomeno legato all’umidità.

La compatibilità con l’acqua potabile e le sue eccezionali doti di resistenza all’abrasione e alle aggressioni chimiche, inoltre, ne fanno il materiale ideale per qualunque intervento d’impermeabilizzazione edile.

Impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea

Poliurea e poliuretano sul blog di Poliureaitalia.it

Impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea: tutti i vantaggi di un materiale innovativo

Come molti sapranno, la poliurea è uno dei materiali più versatili e adatti all’impermeabilizzazione di grandi superfici. Grazie alla sua altissima resistenza all’utilizzo e alla capacità di resistere praticamente inalterata nel tempo, una superficie in poliurea si rivela l’ideale per chi desidera ottimizzare uno spazio all’aperto e renderlo sempre bello e accogliente. Non sorprende, quindi che gli interventi di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea siano sempre più richiesti: occorre, tuttavia, capire nel dettaglio come funziona questo materiale.

Come funziona la poliurea

In un intervento di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea, il materiale isolante viene utilizzato per coprire una determinata superficie e proteggerla dagli agenti esterni. Grazie alla sua capacità di divenire calpestabile in appena 60 secondi, la poliurea si rivela la copertura ideale per spazi che prevedono una grande affluenza di pubblico e che, pertanto, non possono essere chiusi per lungo periodo: per questo, un simile materiale è adatto a piste da sci di imponenti dimensioni, da poter mantenere in ottime condizioni per tutto il periodo invernale e non solo. La poliurea resiste poi agli acidi, non è tossica ed è completamente antiscivolo, rivelandosi così il perfetto compromesso tra economicità e semplicità di utilizzo.

Un aiuto dagli esperti

Per chi stesse pensando di effettuare un intervento di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea, il consiglio è quello di rivolgersi il prima possibile ad un team di esperti che possa provvedere con i sopralluoghi e i preventivi più adatti alla zona da impermeabilizzare. Gli addetti del nostro team saranno pronti ad ascoltare le necessità del cliente e, grazie alla loro lunga esperienza, potranno offrire una consulenza professionale e attenta ad ogni utente. Competenza, serietà e capacità di venire incontro ai bisogni della clientela si uniscono per dar vita a lavori che non lascino nulla al caso.

Usare la poliurea per l?isolamento

poliuretano espanso

La poliurea è un elastomero utilizzato in edilizia per l’isolamento esterno degli immobili. La sostanza è generalmente usata sotto forma di spray e aderisce alla maggior parte dei materiali presenti in ambito edile, dal ferro al legno, dall’acciaio alle materie plastiche. Lo poliurea a spray si presenta inizialmente allo stato liquido e, dopo la trasformazione in gas, aumenta notevolmente il suo volume creando una pellicola, la quale è in grado di sigillare le parti in cui viene applicata.

Gli utilizzi della poliurea

Usare la poliurea per l?isolamento consente, appunto, di dare origine a uno strato sigillante, ideale per coprire le fessure, per impermeabilizzare le piscine o le vasche, per isolare efficacemente una stanza anche dal punto di vista acustico e per effettuare la maggior parte delle lavorazioni edili. Una volta spruzzato, lo spray si indurisce in pochi secondi, assumendo la sua forma definitiva nell’arco di un minuto.

I vantaggi della poliurea

Usare la poliurea per l?isolamento presenta una lunga serie di vantaggi. Oltre alla semplicità di utilizzo, la sostanza è dotata di altre importanti caratteristiche, tra cui l’impermeabilità e la resistenza al fuoco. La velocità di indurimento permette di lavorare subito il materiale, evitando perdite di tempo, così da poter proseguire subito con altre attività. L’isolante può essere verniciato senza alcun problema in tutte le tinte RAL, per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza estetica. La superficie che si forma è calpestabile e garantisce una lunga durata, in virtù della sua alta resistenza all’abrasione. Usare la poliurea per l?isolamento, infine, consente di risparmiare delle considerevoli cifre in relazione al riscaldamento o al rinfrescamento di un immobile: isolando perfettamente spifferi e infiltrazioni, saranno necessarie quantità di energia inferiori per avere in casa la temperatura desiderata, con bollette meno “pesanti” e una possibile riqualificazione energetica dell’edificio

1 2 8