Impermeabilizzazione pareti controterra

Impermeabilizzazione muri controterra sul blog di Poliureaitalia.it

Impermeabilizzazione delle pareti controterra: altolà all’umidità

Il fenomeno dell’umidità di risalita nelle murature a contatto con il terreno, meglio noto come capillarità, rappresenta un problema non trascurabile per l’integrità strutturale di qualsiasi edificio, sia esso civile o industriale.

La presenza massiccia di acqua meteorica o di falda nel terreno può infatti scatenare la rapida risalita dell’umidità lungo le pareti controterra fino al piano di calpestio.

Per contrastare questo fenomeno si attuano solitamente delle misure d’impermeabilizzazione piuttosto invasive, che spaziano dalla creazione di una barriera fisica nel terreno circostante all’abitazione fino all’apposizione di una guaina impermeabile sui muri controterra.

Oggi, tuttavia, si possono ottenere gli stessi risultati senza ricorrere ad interventi particolarmente invasivi e costosi, semplicemente sfruttando le  moderne tecniche d’impermeabilizzazione tramite iniezioni di resine sintetiche a base di poliurea.

L’impermeabilizzazione delle pareti controterra con la poliurea

La costante ricerca di tecniche e soluzioni mininvasive per risolvere l’annoso problema della capillarità ha portato allo sviluppo di nuove procedure d’impermeabilizzazione delle pareti controterra, che oggi si basano prevalentemente sull’utilizzo di resine poliureiche.

Queste particolari sostanze vengono applicate direttamente all’interno delle pareti colpite dalla capillarità attraverso la creazione di un reticolo di fori inclinati e con l’ausilio di appositi iniettori.

Quest’ultimi vengono poi azionati per mezzo di un pompante che applica la pressione necessaria (circa 1,5 – 2 bar) affinché le resine poliureiche si distribuiscano uniformemente sulle pareti.

I vantaggi delle resine a base di poliurea

La poliurea è senza dubbio una delle sostanze più efficaci e facili da utilizzare nell’impermeabilizzazione delle pareti controterra.  Questo materiale è infatti in grado di preservare nel tempo la sua naturale elasticità, in modo da garantire una protezione duratura dalla capillarità, dalla condensa e da qualunque altro fenomeno legato all’umidità.

La compatibilità con l’acqua potabile e le sue eccezionali doti di resistenza all’abrasione e alle aggressioni chimiche, inoltre, ne fanno il materiale ideale per qualunque intervento d’impermeabilizzazione edile.

Impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea

Poliurea e poliuretano sul blog di Poliureaitalia.it

Impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea: tutti i vantaggi di un materiale innovativo

Come molti sapranno, la poliurea è uno dei materiali più versatili e adatti all’impermeabilizzazione di grandi superfici. Grazie alla sua altissima resistenza all’utilizzo e alla capacità di resistere praticamente inalterata nel tempo, una superficie in poliurea si rivela l’ideale per chi desidera ottimizzare uno spazio all’aperto e renderlo sempre bello e accogliente. Non sorprende, quindi che gli interventi di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea siano sempre più richiesti: occorre, tuttavia, capire nel dettaglio come funziona questo materiale.

Come funziona la poliurea

In un intervento di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea, il materiale isolante viene utilizzato per coprire una determinata superficie e proteggerla dagli agenti esterni. Grazie alla sua capacità di divenire calpestabile in appena 60 secondi, la poliurea si rivela la copertura ideale per spazi che prevedono una grande affluenza di pubblico e che, pertanto, non possono essere chiusi per lungo periodo: per questo, un simile materiale è adatto a piste da sci di imponenti dimensioni, da poter mantenere in ottime condizioni per tutto il periodo invernale e non solo. La poliurea resiste poi agli acidi, non è tossica ed è completamente antiscivolo, rivelandosi così il perfetto compromesso tra economicità e semplicità di utilizzo.

Un aiuto dagli esperti

Per chi stesse pensando di effettuare un intervento di impermeabilizzazione stazioni sciistiche con poliurea, il consiglio è quello di rivolgersi il prima possibile ad un team di esperti che possa provvedere con i sopralluoghi e i preventivi più adatti alla zona da impermeabilizzare. Gli addetti del nostro team saranno pronti ad ascoltare le necessità del cliente e, grazie alla loro lunga esperienza, potranno offrire una consulenza professionale e attenta ad ogni utente. Competenza, serietà e capacità di venire incontro ai bisogni della clientela si uniscono per dar vita a lavori che non lascino nulla al caso.

Usare la poliurea per l?isolamento

poliuretano espanso

La poliurea è un elastomero utilizzato in edilizia per l’isolamento esterno degli immobili. La sostanza è generalmente usata sotto forma di spray e aderisce alla maggior parte dei materiali presenti in ambito edile, dal ferro al legno, dall’acciaio alle materie plastiche. Lo poliurea a spray si presenta inizialmente allo stato liquido e, dopo la trasformazione in gas, aumenta notevolmente il suo volume creando una pellicola, la quale è in grado di sigillare le parti in cui viene applicata.

Gli utilizzi della poliurea

Usare la poliurea per l?isolamento consente, appunto, di dare origine a uno strato sigillante, ideale per coprire le fessure, per impermeabilizzare le piscine o le vasche, per isolare efficacemente una stanza anche dal punto di vista acustico e per effettuare la maggior parte delle lavorazioni edili. Una volta spruzzato, lo spray si indurisce in pochi secondi, assumendo la sua forma definitiva nell’arco di un minuto.

I vantaggi della poliurea

Usare la poliurea per l?isolamento presenta una lunga serie di vantaggi. Oltre alla semplicità di utilizzo, la sostanza è dotata di altre importanti caratteristiche, tra cui l’impermeabilità e la resistenza al fuoco. La velocità di indurimento permette di lavorare subito il materiale, evitando perdite di tempo, così da poter proseguire subito con altre attività. L’isolante può essere verniciato senza alcun problema in tutte le tinte RAL, per soddisfare qualsiasi tipo di esigenza estetica. La superficie che si forma è calpestabile e garantisce una lunga durata, in virtù della sua alta resistenza all’abrasione. Usare la poliurea per l?isolamento, infine, consente di risparmiare delle considerevoli cifre in relazione al riscaldamento o al rinfrescamento di un immobile: isolando perfettamente spifferi e infiltrazioni, saranno necessarie quantità di energia inferiori per avere in casa la temperatura desiderata, con bollette meno “pesanti” e una possibile riqualificazione energetica dell’edificio

I trattamenti antiskid con la poliurea

Impermeabilizzazione copertura piana sul blog di Poliureaitalia.it

L’identikit della poliurea consiste in una serie di vantaggi e benefìci testati sul campo dai professionisti nel settore dell’impermeabilizzazione, delle coperture e, in questo caso, dei trattamenti antiskid con la poliurea a spruzzo. Valori aggiunti di grande importanza sono la velocità dell’applicazione, eseguita a una temperatura di circa 80°, e la solidificazione o indurimento di questo duttile composto elastomerico calcolabile in pochi secondi. La superficie o la guaina interessata dal trattamento è perfettamente calpestabile in un tempo inferiore a quello necessario per bere un caffè al bar. Garantisce Poliurea Italia!

Trattamenti antiskid con la poliurea: stop alle cadute accidentali

La membrana elastomerica assicura performance da campioni sulla maggior parte delle superfici pedonabili e carrabili: la poliurea a spruzzo è, infatti, imbattibile in fatto di robustezza ed elasticità e, soprattutto, non teme né il caldo né il gelo e i repentini sbalzi di temperatura. Immaginate un ampio terrazzamento di un edificio di notevoli dimensioni come, ad esempio, un hotel o un centro commerciale, sottoposto a continuo calpestio, ai lavaggi periodici con detergenti aggressivi e alla variabilità delle condizioni atmosferiche (se all’esterno della costruzione): con mirati e precisi trattamenti antiskid con la poliurea, la pavimentazione viene rivestita da una pellicola o membrana spessa pochi millimetri che la mantiene integra e, nel contempo, la rende sicura per chi ci cammina o corre sopra.

Poliurea: doti e virtù di un prodotto polivalente

I trattamenti antiskid con la poliurea a spruzzo migliorano e personalizzano il design della struttura da ricoprire. La nostra membrana di copertura presenta anche un lato fashion: il cliente può scegliere nell’ampia palette cromatica RAE, la tinta più adeguata alla superficie che ha bisogno di un restyling urgente. I pavimenti in cotto o gres, piastrellati, rustici, lignei o in cemento, i bordo vasca di piscine private o pubbliche coperte acquisteranno una parvenza gradevole e non solo: proprio perché sono   antiscivolo (antiskid) non costituiscono un pericolo per le fasce più deboli come i bambini, gli anziani o le persone con deficit motorio.

Impermeabilizzazione dall’acqua con la poliurea

Impermeabilizzare parete esterna sul blog di Poliureaitalia.it

L’impermeabilizzazione dall’acqua con la poliurea è il trattamento più utilizzato in un ampio ventaglio di settori industriali, da quello nautico e aerospaziale a quello edilizio. La composizione chimica della poliurea rende questa particolare tipologia di elastomero un vero campione di resistenza, elasticità e aderenza su diversi tipi di materiale.

Il suo campo d’azione si estende alle superfici calpestabili e carrabili in cemento, alle tettoie di lamiera e addirittura alle coperture orizzontali e/o verticali in cartongesso o polistirolo. Probabilmente se Superman avesse indossato una tuta rivestita di poliurea sarebbe diventato invulnerabile alla kryptonite…

Impermeabilizzazione dall’acqua con la poliurea : prestazioni da F1 in pochi step

Il team di Poliurea Italia effettua il trattamento sia all’interno che all’esterno di strutture industriali e civili, con un’attenzione in più all’aspetto estetico del risultato finale.

Un esempio? L’impermeabilizzazione dall’acqua con la poliurea di aree verdi comunali, terrazzamenti, balconate, giardini pensili di uffici, negozi, locali pubblici e di intrattenimento come ristoranti e bar di tendenza. Un discorso a parte è riservato alle abitazioni private come alloggi, villette a schiera e case di proprietà: la rapidità d’applicazione senza rimuovere la vecchia copertura, anche lignea, e l’applicazione personalizzata eseguita a regola d’arte, garantiscono costi contenuti e durabilità eccezionale.

Trasparente o colorata? La versatilità della poliurea a spruzzo

A seconda della destinazione finale dell’impermeabilizzazione dall’acqua con la poliurea, i nostri tecnici consiglieranno il corretto grado di spessore e valuteranno la tempistica richiesta dal trattamento idoneo: così il preventivo sarà puntuale e preciso.

Le infiltrazioni d’acqua sono, inoltre, un pericolo se vengono a contatto con fili e circuiti elettrici mal isolati o “scoperti”: infatti, la perfetta aderenza della membrana di poliurea al supporto impedisce che i liquidi si possano infiltrare nell’ipotetica fessura tra la membrana stessa e la superficie interessata. Ricordiamo che il rivestimento di poliurea resiste agli sbalzi di temperatura e agli shock termici: non sarà quindi la bacchetta magica di Harry Potter, ma quasi!

Impermeabilizzazione con poliurea lastrico solare

Posa in opera della poliurea a spruzzo sul blog di Poliureaitalia.it

[p]Per una struttura importante c’è bisogno di un trattamento importante. Un trattamento che sia tecnicamente efficace, esteticamente adatto e, soprattutto, che mantenga nel tempo le sue caratteristiche originarie. Un lastrico solare, a maggior ragione. Un’impermeabilizzazione con poliurea lastrico solare è quanto di più specificatamente adatto ad una superficie del genere, sia per i risultati che per i costi. La messa in posa dell’impermeabilizzazione con poliurea lastrico solare tramite spruzzo garantisce uniformità, omogeneità e compattezza. In una superficie piana o in una superficie resa irregolare dalle varie infrastrutture di cui può essere dotata, il grado di rendimento non varia di una virgola.[/p]

[h2]Per superfici di qualsiasi materiale[/h2]

[p]L’impermeabilizzazione con poliurea lastrico solare è consigliabile per il trattamento di qualsiasi tipo di superficie. Su cemento, laterizio, legname o lamiera, la schiuma vi aderisce perfettamente, rispettandone le caratteristiche meccaniche intrinseche. Il valore aggiunto dell’intervento è stimabile in un sostanziale irrobustimento della struttura. L’eventuale presenza di sporgenze, verrà trattata in modo da non creare spigoli vivi fino ad un’altezza minima congrua al tipo di struttura.[/p]

[h2]Niente a che vedere con i sistemi tradizionali[/h2]

[p]Si tratta di un isolamento di tipo monolitico che inibisce la creazione di ponti termici e, per tanto, assicura la totale segregazione della struttura dagli agenti esterni. Un’impermeabilizzazione con poliurea lastrico solare è una soluzione definitiva all’azione degli agenti atmosferici. Già con una densità di 50 kg/mq, è garantita l’impermeabilità all’acqua piovana e la completa resistenza delle escursioni termiche stagionali. Inoltre, per sua composizione chimica, la schiuma ha caratteristiche meccaniche spiccatamente resistenti. La messa in posa non prevede alcun tipo di intervento invasivo o di allestimenti particolari, è molto rapida e di semplice esecuzione. La superficie lavorata tornerà ad essere agibile nello stretto giro di tempo necessario all’essiccazione.[/p]

Trattamento antisale pareti con poliurea a spruzzo

Polyurea Italia sul blog di Poliureaitalia.it

[p]Contro i danni causati dal tempo e dagli agenti atmosferici, la miglior cura è la prevenzione. Gli studi nel settore dell’edilizia civile e industriale lo dimostrano ampiamente. Un trattamento antisale pareti con poliurea a spruzzo è un efficace antidoto ai deterioramenti e ai conseguenti cedimenti strutturali. Organizzarsi per tempo è una strategia che ripaga anche nel breve periodo. Un trattamento antisale pareti con poliurea a spruzzo è la soluzione del problema alla sua radice. Una volta fatto, non ci si pensa più.[/p]

[h2]Per ogni supporto e per ogni superficie[/h2]

[p]Il futuro è questo: un prodotto innovativo e versatile, capace di assecondare qualsiasi esigenza di isolamento, impermeabilizzazione e incapsulamento. Il nuovo trattamento antisale pareti con poliurea a spruzzo trova applicazione su superfici orizzontali e verticali, interne o esterne, coperture piane o irregolari, tetti di qualsiasi forma e pavimenti di qualsiasi dimensione. Con la stessa efficacia e con la stessa longevità, ogni messa in opera diviene un corpo unico con la struttura originaria, rafforzandola e risanandola completamente. La sua reazione alle sollecitazioni atmosferiche non teme il confronto con i materiali tradizionali né in termini di resa né in termini di costo.[/p]

[h2]Isolamento totale[/h2]

[p]L’isolamento di cui si può beneficiare dopo un trattamento antisale pareti con poliurea a spruzzo è omogeneo e impedisce l’insorgenza di ponti termici. La sua composizione chimica garantisce un’ottima resistenza al fuoco e alle sollecitazioni termiche in generale. Rispetto ai metodi tradizionali, la riduzione dei costi e di impatto ambientale è sensibile e apprezzabile anche in applicazioni su superfici medio-piccole. Inoltre, e questo è il fattore che lo fa preferire ad altre alternative sul mercato, gli effetti della sua messa in posa sono di gran lunga più durevoli. Il trattamento del materiale è di facile realizzazione e veloce. Le superfici saranno praticabili ad essiccazione avvenuta.[/p]

 

La qualità dei nostri prodotti

poliuretano espanso

La qualità dei nostri prodotti: un approfondimento

L’azienda Poliurea Italia si caratterizza non solo per il sapiente mix di esperienza e innovazione ma anche per l’utilizzo di prodotti di prima qualità. I servizi offerti riguardano essenzialmente l’impermeabilizzazione delle superfici con poliurea e l’isolamento con poliuretano. Questi due materiali vengono sfruttati per il rivestimento di ogni superficie, da quelle industriali a quelle civili. La qualità dei nostri prodotti ci consente di offrire ai clienti un servizio personalizzato e risultati sempre soddisfacenti.

Perché utilizzare poliurea e poliuretano?

La poliurea e il poliuretano sono due materiali in grado di garantire molteplici vantaggi. Innanzitutto, questi rivestimenti possono essere applicati con estrema rapidità. La tecnica a spruzzo, ad esempio, permette di creare uno strato continuo di spessore variabile e senza giunti: la mancanza di ponti termici assicura performance elevate dal punto di vista termico. Concludere l’intervento di posa in tempi ridotti, al tempo stesso, significa poter proseguire subito i lavori. Nonostante la facilità di applicazione, la poliurea e il poliuretano sono materiali estremamente duraturi. La qualità nei nostri prodotti, in particolar modo, ci consente di impermeabilizzare e isolare gli ambienti per tantissimo tempo.

La qualità dei nostri prodotti: un motivo per sceglierci

La nostra azienda propone soluzioni all’avanguardia per quanto concerne sia le tecnologie sfruttate sia la scelta dei materiali. Ci impegniamo per raggiungere i più alti standard di qualità, personalizzando il servizio in base alle esigenze del cliente. Nello specifico, non ci limitiamo a selezionare i migliori prodotti ma individuiamo quello più specifico a seconda dell’intervento da effettuare. In questo modo, riusciamo a isolare e impermeabilizzare qualsiasi tipo di superficie, anche nei contesti più complessi e difficili da affrontare. Oltre a fornire garanzie dal punto di vista dei risultati e delle tempistiche di lavorazione, offriamo la possibilità di abbattere i costi di smaltimento. Utilizzando poliurea e poliuretano, infatti, non occorre demolire la superficie già esistente

La coibentazione per i tetti

isolamento termico muri perimetrali

La coibentazione per i tetti con il poliuretano

La coibentazione del tetto è indispensabile al fine di garantire il massimo comfort degli ambienti interni. Un tetto non isolato, infatti, determina una dispersione di calore che rende gli appartamenti troppo freddi in inverno e troppo caldi in estate. Per evitare un eccessivo consumo e ridurre gli sprechi di energia e di denaro, perciò, bisogna adottare la migliore soluzione per la coibentazione del tetto. Tra le alternative che possono essere prese in considerazione, spicca senza dubbio il poliuretano. Questo materiale è perfetto per realizzare una coibentazione a spruzzo su qualsiasi tipo di superficie, dai tetti ventilati a quelli in legno.

La coibentazione per i tetti: i principali vantaggi

La coibentazione del tetto con il poliuretano offre molteplici vantaggi. Innanzitutto, si tratta di uno dei metodi più efficaci e duraturi. A differenza di altre coperture, infatti, quella in poliuretano non si deteriora con il passare del tempo. Questo materiale, al tempo stesso, svolge una duplice funzione isolante e impermeabilizzante. Il poliuretano, quindi, isola gli ambienti interni e consente di ridurre i consumi di energia legati al riscaldamento e al condizionamento. Questo rivestimento, inoltre, resiste all’azione dei fenomeni atmosferici come la neve o la grandine.

La coibentazione per i tetti: come si usa il poliuretano

La coibentazione per i tetti con il poliuretano avviene mediante una tecnica a spruzzo: la schiuma viene distribuita direttamente sulla superficie andando a creare un rivestimento continuo. È possibile modificare lo spessore del rivestimento, mentre non si corre il rischio di creare ponti termici a causa della creazione di giunti. In poche parole, a differenza di altri sistemi che richiedono la posa di più strati, la coibentazione con poliuretano si caratterizza per rapidità e funzionalità. Le aziende che offrono un servizio di coibentazione del tetto con poliuretano, in conclusione, sono in grado di garantire al cliente risultati di livello.

Coibentazione solaio calpestabile

85343435fe68f5ccca878ef5f65b9733

Coibentazione solaio calpestabile con il poliuretano

Il poliuretano rappresenta un’ottima soluzione per la coibentazione dei solai calpestabili. In molti appartamenti e uffici, infatti, è possibile trovare locali a diretto contatto con l’esterno o con ambienti non riscaldati. I sottotetti e i solai, nello specifico, tendono a disperdere il calore che viene accumulato all’interno dell’appartamento. Per tale ragione, questi spazi risultato poco confortevoli dal punto di vista termico; non bisogna sottovalutare, al tempo stesso, gli sprechi di energia causati da questo fenomeno. Un ultimo aspetto da prendere in considerazione è quello economico: gli ambienti non isolati, infatti, vanno a determinare un costo sulla bolletta. Per tutte queste ragioni, è indispensabile prendere in considerazione l’opportunità di coibentare i solai calpestabili.

Coibentazione solaio calpestabile: quale soluzione scegliere?

Per evitare che il solaio confinante con il sottotetto determini continue variazioni di temperatura all’interno dell’appartamento, è necessario coibentare questo ambiente. In caso contrario, il solaio calpestabile risulterà eccessivamente freddo durante l’inverno e troppo caldo durante la bella stagione. Per ripristinare il corretto equilibrio termico, è possibile optare per una coibentazione con poliuretano. Questo materiale isolante consente di ridurre al minimo le dispersioni di calore e gli sprechi di energia, evitando al tempo stesso la formazione di muffa e condensa. L’ambiente, in altre parole, diventa molto più confortevole e vivibile durante tutto l’anno.

Come realizzare la coibentazione del solaio calpestabile?

Per la coibentazione del solaio calpestabile, occorre fare riferimento a un’azienda che offre servizi di impermeabilizzazione e isolamento delle superfici. Rivolgersi a un professionista significa assicurarsi un risultato di qualità e in grado di durare nel corso del tempo. Un ambiente isolato con poliuretano, nello specifico, presenta una temperatura stabile e sempre adeguata. In tal modo, non si rischia di andare incontro a un significativo spreco di energia e di affrontare una spesa eccessiva per il riscaldamento e per il condizionamento dei vari ambienti.

 

1 2 7